INVIATO

Cristian Cocco

Cristian Cocco, l'operaio della Tv (come ama definirsi) nasce a Oristano il 18 settembre 1971.  Fin da piccolo, con il cugino Stefano, organizza degli spettacoli per i parenti, mettendo in evidenza da subito la verve artistica trasmessagli dalla sua famiglia (padre batterista dei Jumbo e zii musicisti dei Barritas). Nel 1986 comincia a calcare non il palcoscenico, ma i campi sportivi, giocando a calcio nella squadra della sua città (Tharros) e ottenendo buoni risultati nel settore giovanile. Nel 1990 parte per il servizio di leva nella Marina Militare a La Maddalena, dove fonda come batterista-cantante, insieme ad alcuni commilitoni, la sua prima band, I PGis (nome che fonde quello della caserma in cui era di stanza, il "distaccamento PG", con quello dei mitici Bee Gees). Risale alla fine dell'estate 1993 il suo esordio come cabarettista. Nel 1995 partecipa come ospite comico a "Guglielmo 95" su Rai Stereo Due. Nel 1996, con il cugino Stefano, entra a far parte della compagnia comico-musicale Tuttifrutti, esibendosi per la prima volta nelle piazze della Sardegna. Sempre con il cugino, fonda la sua prima compagnia comico musicale, I Jisterra's Band, esibendosi nelle piazze sarde. Nel 1998 esce il suo primo nastro "Come ridono i sardi?" nel 1999 il secondo nastro "Caramba che sorpresa". Finalmente arriva la grande occasione: partecipa a "La sai l'ultima?", programma di Canale 5 condotto da Gigi Sabani e Natalia Estrada, classificandosi terzo. Nasce lì il sodalizio artistico, che dura tutt'oggi, con un autore del programma, Giovanni Trevisan, che propone Cristian (insieme a Paolino T. Orsini, autore di Striscia la Notizia) ad Antonio Ricci, il quale lo fa esordire nella puntata del 25 dicembre con un servizio sulle barriere architettoniche di Oristano. Nell'estate del 2001 allestisce il suo primo spettacolo comico-musicale, il "Cristian Cocco Show". Nel 2003 entra a far parte della Nazionale Artisti Tv e Stelle dello Sport. Nel 2004 Cocco è inviato di Striscia al Festival di Sanremo presentato da Simona Ventura e organizzato da Tony Renis. Per l'occasione l'inviato sardo da vita alla sua prima creatura, "I Tenorenis" gruppo folk canoro che lo accompagneranno nei servizi sino al 2010. Nel 2006 riceve a Napoli da Luciano De Crescenzo la paglietta d'argento "Premio Nino Taranto". Lo stesso anno è inviato di Striscia alle Olimpiadi invernali di Torino in compagnia di un'altra sua invenzione, "I Decubertenis" (altro trio canoro sardo). Nel 2007, alla fine dell'ottava edizione del Tg satirico, Cristian è affiancato da un trio di donne, le "Quote Rosas", tre avvenenti ragazze cantanti, considerate la risposta al femminile dei Tenorenis, che usano un abbigliamento ispirato all'originale costume sardo femminile, ma in chiave più moderna. A settembre 2008 è ospite, insieme ai Tenorenis, del programma di Raiuno "Prix Italia", condotto da Luca Giurato. Lo stesso anno partecipa allo "Zecchino d'Oro" su Raiuno, cantando con una bimba in gara il brano "Attenti alla musica" insieme ai Tenorenis. Nell'estate 2009 è il comico fisso di "Paperissima Sprint" con Juliana Moreira. Il 22 novembre del 2009, come ogni calciatore che sogna la Nazionale, Cristian conduce una puntata di Striscia la domenica in coppia con Dario Ballantini nelle vesti di Morandi. Nell'estate 2010 conduce il suo primo programma da protagonista, "Cocco Bello", da lui ideato e scritto, in onda su un emittente privata sarda. Il 23 luglio ritira a Castiglioncello (Livorno) il Premio Internazionale Galà Perla del Tirreno 2010. Nell'estate 2011 torna a "Paperissima Sprint" con i suoi siparietti, al fianco di Giorgia Palmas. Dal 2011, in alcuni servizi di Striscia di tono leggero si fa accompagnare da diversi artisti sardi che sceglie di volta in volta in tema con l'argomento da trattare. Nell'estate 2013 torna ad animare per la terza volta "Paperissima Sprint", con la sua Ajò Band e gli artisti circensi del "Circocco". Nell'estate 2014 fa parte per la quarta volta del cast di "Paperissima Sprint", vestendo i panni di un improbabile bagnino, "Su Bagninu", e proponendo alcune esibizioni musicali ironiche insieme alla Cocco Band "I Sonausu" (i suonati) e alla Dj Maura C. Questa è per Cristian Cocco la diciassettesima stagione come inviato di Striscia dalla Sardegna.

I servizi