Moreno Morello

Videogallery

Nasce a Padova il 7 luglio del 1973 e per sei lustri insegue un unico, ambizioso obiettivo: imparare l'italiano. Memore tuttavia della massima latina "Mens sana in corpore sano", cura il tono muscolare e la potenza aerobica facendo la lepre sui campi d'atletica e il capro espiatorio sui campi di calcio, dove, per circa un decennio, dirime controversie come arbitro inflessibile, fedele al celebre brocardo: "Dura lex, sed lex". La definitiva consacrazione del "latinorum" ha luogo alla Facoltà di Giurisprudenza: sulla via della laurea viene folgorato dalle fattispecie della truffa e del raggiro. Risoluto ad azzeccare tali infidi garbugli e per coniugare in una sola attività tante passioni, smette la giacchetta nera, appende al chiodo il fischietto e, indossato un liliale abito bianco, comincia a correre fuori pista, trasformandosi nel dinamico "dandy da corsa" di Striscia la Notizia, protagonista incontrastato del "Raggiro World Championship", che ha toccato le principali capitali europee.
Sempre correndo, Moreno è arrivato alla nona stagione consecutiva nel celebre Tg satirico, dove si occupa di raggiri, in particolare di falsificatori di denaro e di sedicenti guaritori. In questi anni, però, ha lavorato anche in radio, partecipato a cortometraggi e ottenuto diversi premi e riconoscimenti. Su Radio Padova ha condotto per due anni il programma quotidiano "Per dirla tutta...". Nel 2010 ha interpretato un cammeo nel cortometraggio "L'anniversario" dell'amico Mingo, alias Domenico De Pasquale. Giocatore nella Nazionale Calcio Tv ed ex quattrocentista a livello agonistico, ha partecipato a innumerevoli manifestazioni sportive a carattere benefico, contribuendo al conseguimento di due Guinness World Records: il primo, nella manifestazione Swim for Children 2010, per la staffetta che in ventiquattro ore consecutive ha fatto nuotare il maggior numero di persone (5.028); il secondo, in Run for Children 2011, per la staffetta sui 100 metri che in ventiquattro ore consecutive ha fatto correre il maggior numero di persone (4.531). Nel 2010, è stato premiato dal Gruppo Sportivo Fiamme Gialle per "l'impegno profuso nella corsa contro il malaffare". Nel 2011 ha ricevuto il Premio Cuffie d'Oro "per l'eleganza delle esposizioni sintattiche e lessicali utilizzata nei suoi servizi televisivi". Scrivetemi!

    

Da un'idea della classe di webdesign anno 07-08 dell'Istituto italiano di Design - Perugia