Ultime notizie

'Il Velino' - Vlt sotto inchiesta grazie a Striscia la Notizia, ipotesi di riciclaggio?

Il settore delle slot machine potrebbe finire di nuovo nell'occhio del ciclone dopo una scottante rivelazione fatta da un gestore di slot machine e videolottery di Roma su un presunto giro di riciclaggio di denaro che coinvolgerebbe il settore degli apparecchi da intrattenimento. Il gestore, raggiunto da Ghione di Striscia la Notizia, ha mostrato una serie di banconote da 50, 20 e 10 euro macchiate indelebilmente di inchiostro e prelevate dalle cassette degli incassi delle macchine. Solitamente i dispositivi bancomat sono dotati di sistema di sicurezza (che entrano in funzione in caso di scassinamento) che attiva un dispositivo di marchiatura delle banconote, inondandole di inchiostro rosso e rendendole quindi riconoscibili e di conseguenza inutilizzabili. Il gestore di slot afferma, infatti, che quelle mostrate potrebbero essere proprio banconote provenienti da rapine e il problema di fondo è che questi soldi si possono riciclare inserendoli nelle videolottery. E' stato dimostrato che con la scusa di giocare alle VLT, la banconota viene inserita nella macchina (che la rileva anche se è macchiata di inchiostro) e poi viene premuto il tasto "incassare" che fa uscire un ticket valido con il quale alla cassa si può ritirare il denaro ripulito. La banconota macchiata rimane, quindi, nella macchina dell'ignaro gestore e il truffatore con il regolare ticket ritira invece il contante alla cassa della sala, riciclando appunto del denaro proveniente da attività illecita. I carabinieri hanno aperto un'inchiesta su questa scottante vicenda. Ricordiamo che queste macchine di ultima generazione sono state lanciate sul mercato grazie al Decreto Abruzzo del 2009.

(Il Velino, 22 gennaio 2013)

Guarda il servizio

Da un'idea della classe di webdesign anno 07-08 dell'Istituto italiano di Design - Perugia