A Striscia la notizia il patronato INCA CGIL chiede un contributo, non molto volontario, per aiutare a ottenere assegni familiari e bonus bebè

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40) andrà in onda l’inchiesta di Rajae Bezzaz sul patronato Inca CGIL che chiede un contributo, non tanto volontario, per aiutare gli stranieri nelle richieste di assegni familiari e bonus bebè. Dopo averne avuto conferma telefonica da diversi patronati Inca CGIL (Campobasso, Cagliari e Bologna), l’inviata di Striscia è andata a Roma per chiedere spiegazioni a Morena Piccinini, Presidente Inca CGIL, che ha detto: «In questi anni ci sono stati tanti tagli che hanno ferocemente ridotto le risorse a nostra disposizione. Fermo restando che l’attività di patronato è gratuita e la pratica la facciamo comunque, se i non iscritti ci danno un contributo volontario, lo prendiamo molto volentieri, semplicemente per mantenere aperti gli uffici».