A Striscia la notizia il servizio di Luca Abete sul bonus cultura: niente libri e musei, ragazzi e commercianti si spartiscono i soldi

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), Luca Abete documenta come alcune cartolibrerie di Napoli propongano, a volte sollecitati dagli studenti, “soluzioni alternative” su come utilizzare il Bonus Cultura messo a disposizione dal Governo, che in teoria dovrebbe permettere ai neo-maggiorenni di ottenere 500 euro da spendere in cinema, concerti, libri, musei, ecc.
In realtà, molti negozianti, invece di vendere i libri in cambio del bonus, offrono ai diciottenni di spartirsi i soldi: la libreria ritira il buono da 500 euro, una parte (200-300 euro) la dà in contanti ai ragazzi, e l’altra, quando arriva dallo Stato, se la tiene, pulita e in nero.