News

Anteprima Striscia, caso Soumahoro: Pinuccio fa le pulci al bilancio della Lega Braccianti

Anteprima Striscia, caso Soumahoro: Pinuccio fa le pulci al bilancio della Lega Braccianti

Anteprima Striscia, caso Soumahoro: Pinuccio fa le pulci al bilancio della Lega Braccianti

Stasera a Striscia la notizia Pinuccio torna sul caso Aboubakar”, con un’intervista esclusiva a Mamadou Balde, uno degli ex soci di Soumahoro nella Lega Braccianti che fornisce nuovi dettagli sul modus operandi dell’onorevole eletto con Alleanza Verdi e Sinistra.

«Durante il covid abbiamo fatto richiesta per l’assegno del reddito d’emergenza: Soumahoro ci ha detto di fare tutti domanda dal nostro patronato e l’accordo con lui era che 25 euro sarebbero andati al patronato e 25 euro a noi braccianti», racconta Balde. Che aggiunge: «Abbiamo fatto più di 600 domande, peccato che quando i soldi sono arrivati e abbiamo chiesto la nostra parte, Soumahoro ha cambiato faccia e ci ha ignorato. Ci ha sfruttato, ha utilizzato noi migranti per fare carriera».

Ma i conti che non tornano non sono solo questi. Pinuccio evidenzia una pesante incongruenza: nel bilancio della Lega Braccianti sbandierato da Soumahoro a Piazza Pulita, alla voce “spese per i trasporti delle merci” risultano circa 38mila euro. «Eppure, gli ex soci di Aboubakar ci hanno fornito gli estratti conto di spesa e per i trasporti vengono fuori 3-4mila euro: gli altri 33mila dove sono finiti?», domanda l’inviato di Striscia.

L’ex sindacalista Aboubakar Soumahoro è finito nell’occhio del ciclone per lo scandalo delle cooperative sociali gestite dalla moglie e dalla suocera (che è stata indagata) e per i fondi spariti dalla Lega Braccianti, dopo le accuse, raccolte da Striscia la notizia, dei suoi due ex soci.

Il servizio completo questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35).

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Incendi nei ghetti. Chi ne parla e chi finge di non sentire

Incendi nei ghetti. Chi ne parla e chi finge di non sentire

Aboubakar Soumahoro dice in tv che nessuno parla degli incendi nei ghetti, ma Rajae Bezzaz non fa altro da otto anni: a Striscia la notizia ha raccontato quelli di Boreano in Basilicata, nel gran ghetto di Rignano, a Rosarno, in Calabria, ancora a Rignano, e al ghetto dei bulgari vicino a Borgo Mezzanone. Poi, due anni dopo, a Rosarno, sull'isola di Lesbo, in Grecia, a Borgo Mezzanone. Onorevole, in questi anni non ha mai acceso la tv?

Caso Soumahoro, il leader costruito a tavolino: parola di Zoro

Caso Soumahoro, il leader costruito a tavolino: parola di Zoro

Aboubakar Soumahoro è un personaggio costruito a tavolino da alcuni maitre à penser della sinistra, in particolare dall'ex direttore dell'Espresso Marco Damilano e dal conduttore di Propaganda Live Diego Bianchi, noto come Zoro. Lo hanno detto in molti dopo lo scandalo che ha investito l'ex sindacalista e la sua famiglia. Striscia ora mostra in esclusiva un video girato al Festival del giornalismo di Perugia il 7 aprile 2019 in cui sono loro stessi ad ammetterlo

Fratoianni e Bonelli devono dimettersi per il Caso Soumahoro: il parere degli italiani

Fratoianni e Bonelli devono dimettersi per il Caso Soumahoro: ...

Gli onorevoli Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli - rispettivamente leader di Sinistra Italiana e dei Verdi - devono dimettersi dopo l'affaire Soumahoro, per non aver ascoltato i molti avvertimenti di chi aveva più di qualche perplessità sull'operato dell'ex sindacalista di Lega Braccianti. È questo il parere dei telespettatori di Striscia la notizia: favorevoli alle dimissioni il 97% di chi ha detto la sua sul sito

Caso Aboubakar, gli avvertimenti su Soumahoro ignorati da Fratoianni e Bonelli

Caso Aboubakar, gli avvertimenti su Soumahoro ignorati da Fratoianni ...

Prima che Verdi e Sinistra Italiana candidassero Aboubakar Soumahoro, qualcuno aveva avvertito Fratoianni e Bonelli su alcune ambiguità nell'operato dell'ex sindacalista di Lega Braccianti. Si tratta dell'ex senatrice 5 Stelle Elena Fattori, dei due esponenti pugliesi di Sinistra Italiana Marco Barbieri e Mario Nobile e Don Andrea Pupilla e del responsabile della Caritas di San Severo. Ecco la ricostruzione completa dei fatti