ULTIMI VIDEO

News

Brumotti aggredito a Bologna: al parco della Montagnola scatta il mini Daspo

Il prefetto Matteo Piantedosi ha vietato per i prossimi sei mesi lo stazionamento nel parco a chi è già stato denunciato o arrestato all’interno dell’area verde. Domani in programma una nuova fiaccolata contro lo spaccio.

Al parco della Montagnola di Bologna, dove è stato aggredito, per ben due volte, Vittorio Brumotti insieme alla sua troupe (servizio del 15 novembre, servizio del 30 novembre), è scattato ieri il mini Daspo del prefetto: chi è stato denunciato o arrestato in Montagnola non potrà tornare nel parco, pena l'arresto fino a tre mesi o una multa fino a 206 euro. Il provvedimento contro spaccio e degrado riceve il plauso del sindaco Merola: «Condivido pienamente questo provvedimento ad hoc per la Montagnola pensato dal prefetto e lo ringrazio. Si tratta un intervento che segue lo sforzo dei nostri vigili urbani e delle altre forze dell'ordine, che continuerà. L'obiettivo comune  - sottolinea il primo cittadino - è quello di avere nuovamente un luogo sicuro da frequentare, innanzitutto per i bambini della scuola, e successivamente per tutti coloro che svolgono attività, lavorano e animano quel parco». Domani, alle 18, ci sarà la seconda fiaccolata contro lo spaccio di Insieme Bologna, che distribuirà anche catenine antiscippo.