ULTIMI VIDEO

News

Hong Kong, lo zoo è chiuso per il Coronavirus e i panda si accoppiano dopo più di 10 anni

Grande entusiasmo allo zoo di Hong Kong per Ying Ying e Le Le, due panda giganti che dopo 13 anni si sono finalmente accoppiati. 

Per i veterinari si tratta di una sorta di impresa, se si considera che per tutto questo tempo avevano provato a far avvicinare i due esemplari senza riuscirci.

L'accoppiamento dei panda, infatti, non è così semplice come per altre specie e questo è uno dei motivi per cui sono a rischio estinzione. Per procreare hanno a disposizione solo pochi giorni all'anno, nella stagione compresa tra marzo e maggio.

A Ying Ying e Le Le forse serviva solo un po' di privacy, dato che l'avvicendamento è arrivato proprio in questo periodo in cui lo zoo è chiuso a causa della quarantena obbligatoria per il Coronavirus.


In assenza di turisti e visitatori i due panda hanno avuto tutta la calma per avvicinarsi e riprodursi. "Da quando Ying Ying e Le Le sono arrivati a Hong Kong nel 2007, abbiamo tentato di farli accoppiare naturalmente dal 2010, ma non erano ancora riusciti. L'accoppiamento naturale andato a buon fine di oggi è un evento estremamente eccitante per tutti noi, le possibilità di successo con l'accoppiamento naturale sono molto più altre rispetto all'inseminazione artificiale", ha spiegato Miachel Boos, direttore esecutivo per le operazioni zoologiche e la conservazione a Ocean Park.

Per ora, però, è presto per cantare vittoria. Per sapere se ci sarà un nuovo cucciolo bisognerà aspettare ancora un po': il periodo di gestazione va da 72 a 324 giorni e le ecografie non possono rilevare un cucciolo fino a 14-17 giorni prima della nascita.