News

Lavoro sottopagato, una ragazza si ribella all'offerta

Un noto negozio di Secondigliano, in provincia di Napoli, aveva proposto a una giovane ragazza di lavorare per dieci ore al giorno con 70 euro di paga settimanale, il totale ammontava a 280 euro al mese. L’offerta di lavoro è stata fatta a Francesca Sebastiani, una giovane napoletana di 22 anni, molto popolare sul social Tik Tok, dove ha denunciato l’accaduto.

Il lavoro sottopagato è una piaga che anche Striscia ha documentato, nel 2017 Luca Abete aveva raccolto in un servizio le testimonianze di alcuni commessi che venivano sfruttati.


La disavventura della ragazza inizia quando chiede delle informazioni sull’offerta di lavoro, le specifiche lavorative riportavano: “Da lunedì a venerdì 9-13.30. Il negozio apre alle 16, però alle 15-15.30 apriamo per le pulizie. Chiudiamo alle 20.30 a volte 21 Il sabato 9-20-30 orario continuato, se c’è molta gente chiudiamo alle 21”; per 280 euro al mese.

Dopo i dettagli lavorativi la giovane ha risposto di non essere interessata e subito dopo è arrivata la risposta del negozio tramite chat: “Voi giovani d’oggi non avete voglia di lavorare”, la risposta di Francesca è stata esemplare, dimostrando che è tutto più complesso di un riduttivo “I giovani non hanno voglia di lavorare”; quindi ha replicato: “Siete voi che non ci fate lavorare, perché non avresti mai accettato per 70 euro a settimana. E ad un figlio non avresti mai detto di accettare”.

Sui social dove ha denunciato l’accaduto si è chiesta: “Penso di essere anche io una persona. Posso vivere come gli altri?”