News

Liberi i pescatori sequestrati in Libia: l'annuncio di Conte e Di Maio

Dopo 108 giorni lontano da casa, sono stati finalmente liberati i 18 pescatori di Mazara del Vallo sequestrati in Libia.

Una vicenda che Striscia ha seguito da vicino, dando voce alle famiglie e tenendo accesi i riflettori sulla questione fino a pochi giorni fa.


La notizia di un imminente rientro in Italia ha iniziato a circolare già da qualche ora, ma solo adesso arriva la conferma ufficiale da parte delle istituzioni.

"I nostri pescatori sono liber - ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio - Fra poche ore potranno riabbracciare le proprie famiglie e i propri cari.
Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa.
Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo.
Il Governo continua a sostenere con fermezza il processo di stabilizzazione della Libia. È ciò che io e il presidente Giuseppe Conte abbiamo ribadito oggi stesso ad Haftar, durante il nostro colloquio a Bengasi. Viva l’Italia".



Poco dopo è arrivato anche il messaggio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che sempre su Facebook ha scritto un ermetico: "Buon rientro a casa".

Secondo quanto riportato da Repubblica, anche alcuni familiari avrebbero confermato la notizia: "Ho appena ricevuto un messaggio vocale di mio padre che mi dice 'Siamo Liberi", ha detto una ragazza, figlia di uno dei pescatori.

"Finalmente potremo riabbracciarli. Adesso aspettiamo di sentirli presto, ancora non ci hanno chiamato ma presto lo faranno. Quando torneranno faremo una grande festa", dice un altro familiare.