News

Pescara, guerra ai mozziconi: multe fino a 300 euro per chi li getta per terra

È iniziata la lotta contro i mozziconi di sigaretta per le strade di Pescara. Il Consiglio Comunale della città ha approvato la mozione del Movimento 5 Stelle che applica la normativa che comporta multe da 60 a 300 euro per coloro che gettano rifiuti inquinanti (sigarette, chewing-gum, scontrini, fazzoletti…) in luoghi pubblici.

Questo tipo di rifiuti è di difficile smaltimento, infatti, le sigarette (e simili) impiegano oltre 5 anni a degradarsi e rilasciano sostanze nocive per l’ambiente, ma soprattutto per la salute. Perché questa norma venga rispettata è importante che tutti i cittadini siano consapevoli del danno che un piccolo gesto, come gettare una gomma da masticare per terra, può recare alla collettività. Il consigliere Paolo Sola, di fatto, ha affermato:

“(…) con la mozione abbiamo ottenuto anche l’impegno da parte dell’amministrazione ad esporre una cartellonistica informativa nei luoghi pubblici di maggior affluenza, che illustri sia i danni sull’ambiente e sulla salute, sia le sanzioni previste e da oggi applicate dalla normativa vigente”.

Con questo provvedimento, il Movimento penta stellato ha come scopo quello di invitare la comunità a fare maggiore attenzione alle piccole azioni quotidiane per evitare che l’accumulo dei rifiuti più abbondanti sul pianeta diventino un problema incontrollabile. L’amministrazione si è, inoltre, impegnata nel verificare la presenza e lo stato degli appositi contenitori per i mozziconi.

Striscia già da tempo si occupa di temi ambientali e di sensibilizzare il pubblico contro l'inquinamento, come dimostrano i servizi realizzati dai nostri giovanissimi consulenti scientifici e quelli realizzati da Max Laudadio e dagli altri inviati per la campagna "No mozziconi a terra", che invita i sindaci dei comuni italiani a impegnarsi per realizzare iniziative volte a contrastare il malcostume di gettare i mozziconi di sigaretta per strada. Ecco gli ultimi comuni che hanno aderito.