ULTIMI VIDEO

News

Pinuccio "difende" Massimo D'Alema: altro che millantatore, ecco le prove che Leonardo trattava con lui

Questa sera a I (Canale 5, ore 20:35) prosegue l’inchiesta di Pinuccio sul caso della vendita di armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D’Alema: un affare da 4 miliardi con una commissione di 80 milioni di euro per i mediatori.

Stefano Amoroso, capo della comunicazione di Leonardo (azienda a partecipazione statale attiva nei settori della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza), ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla questione definendo Massimo D’Alema “un millantatore” e specificando che loro non hanno avuto niente a che fare con lui.
L’inviato di Striscia, però, estrae dal suo archivio segreto -  tra le altre cose - una mail che prova il contrario. Una mail - datata dicembre 2021 - inviata come si vede dall’intestazione dal vice presidente dell’area commerciale di Leonardo Dario Marfé a Massimo D’Alema, in cui, rivolgendosi a lui come presidente, gli scrive di aerei M-346, gli stessi al centro della trattativa con i colombiani.

Grazie anche ai molti servizi di Striscia, la questione ieri è finalmente arrivata in Parlamento, ma il ministro della Difesa Lorenzo Guerini si è smarcato dichiarando di non essere competente su questo tema che è invece di interesse del ministro degli Esteri. Ecco allora che a Luigi Di Maio si rivolge l’inviato del Tg satirico per avere chiarezza - si spera - su questa intricatissima vicenda. Alla prossima puntata.