News

Sanremo 2019, coincidenze su ospiti e cantanti in gara

Questa sera, mercoledì 6 febbraio, a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35), Pinuccio torna a occuparsi del Festival Sanremo e delle nuove "coincidenze".

L’inviato rivela: «Abbiamo notato che c’è stato un altro Festival di Sanremo, andato in onda su Rai Uno. Questa volta proprio di produzione Salzano. Si chiama Pino c’è, era una trasmissione, andata in onda a giugno, che ricordava il grande Pino Daniele». E ancora: «Molti dei cantanti di questa trasmissione li troviamo a Sanremo tra i super-ospiti o tra i cantanti in gara». Si tratta di Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia, Alessandra Amoroso, Antonello Venditti, Elisa, Il Volo, Francesco Renga e Paola Turci. Inoltre c’è Eros Ramazzotti, che non è F&P ma che era presente a Pino c’è e che sarà super-ospite al Festival, e infine Giorgia, super-ospite a Sanremo e presente a Pino c’è. «Siccome il direttore di Rai Uno - spiega Pinuccio – ha detto che grazie a Baglioni si hanno le amicizie per far arrivare i cantanti, in realtà bastava vedere a giugno quella trasmissione e portarli a Sanremo».

Su Giorgia, Pinuccio apre un altro capitolo: «Ieri, insieme a Baglioni ha fatto praticamente una pubblicità al suo nuovo tour». E aggiunge: «I super-ospiti F&P che saranno a Sanremo hanno tour nel 2019 da pubblicizzare. Sul sito F&P ci sono già i biglietti in vendita. E noi ci facciamo due domande: i cantanti che devono pubblicizzare il proprio tour o disco, come Fiorella Mannoia, è normale che vengano pagati dalla Rai per andare sul palco di Sanremo, che in realtà è una pubblicità delle loro attività gestite da F&P? La Rai è sempre convinta che non ci sia un conflitto di interessi con un’azienda privata che rappresenta Baglioni e che fa affari con i concerti?». Pinuccio prosegue: «Un’altra “coincidenza” che ci hanno segnalato è che durante la prima serata molti artisti, che ruotano attorno a Salzano, hanno cantato nella prima parte del Festival, quella che fa più ascolti». E sottolinea: «Renga, Nek, Il Volo, Ultimo, Achille Lauro e altri si sono esibiti davanti a oltre il doppio degli spettatori rispetto a quelli capitati nella seconda parte della gara».