News

Striscia la notizia, errori nei conteggi elettorali in Calabria

Striscia la notizia, errori nei conteggi elettorali in Calabria

Striscia la notizia, errori nei conteggi elettorali in Calabria

Pinuccio è in Calabria, dove al Senato è stato eletto Matteo Salvini. Subito dopo le elezioni di marzo, ci sono state delle contestazioni: pare che dei voti di Forza Italia, siano andati a Fratelli d’Italia o alla Lega, come racconta Silvia Caligiuri, candidata non eletta al Senato per Forza Italia. Ma che ha fatto ricorso perché, secondo lei, ci sarebbero errori nelle trascrizioni delle liste.

Ma di che tipo di errore si tratterebbe? Le liste vengono redatte una volta terminati i conteggi nei seggi; dopodiché si fa un verbale con i voti di tutti i partiti che va alla Corte d’Appello (in questo caso di Catanzaro) che fa un secondo conteggio e crea un nuovo registro. E proprio in queste fasi si sarebbe verificato l’errore, e sarebbero stati attribuiti a un partito i voti di un altro.

Pinuccio inoltre mostra un secondo errore: «Per il Senato, a Caulonia (Rc), la Lega ha preso 21 voti, Fratelli d’Italia 15, Forza Italia 107 e Noi con l’Italia 2. Il totale della coalizione è di 145 voti, che nella trascrizione in Corte d’Appello sono stati attribuiti tutti alla Lega». E agli altri nessuno. Pinuccio sottolinea che «abbiamo potuto verificare qualche decina di registri ma, siccome la corte d’appello di Catanzaro trascrive i registri di tutta la Calabria, può essere che gli errori ci siano stati anche in altre zone. E il Governo sa tutto e non si muove».

E ancora: «Facendo un conteggio su ciò che abbiamo potuto vedere, il seggio alla Lega non scatta, e quindi Salvini non sarebbe stato eletto in Calabria».

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Festival di Sanremo, i

Festival di Sanremo, i "Conti" non tornano

La rubrica "Rai Scoglio 24" parla del Festival di Sanremo: è stato infatti ufficializzato il nome di Carlo Conti come direttore artistico e conduttore della kermesse per il 2025 e anche per il 2026. Secondo Pinuccio i "conti" però non tornano. L'inviato del tg satirico ha scoperto infatti che la convenzione scade tra un anno e si chiede quindi come abbia fatto la Rai a contrattualizzare l'anchorman per due anni, pagandolo tra l'altro con i nostri soldi

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Pinuccio racconta una storia paradossale riguardante terreni privati mai espropriati, su cui sono state costruite la diga Camastra e opere accessorie, la sentenza che dispone il loro abbattimento, il ripristino dello stato dei luoghi e un risarcimento ai proprietari, che però l'ente condannato è impossibilitato a pagare. Tuttavia, l'Agenzia delle Entrate chiede ai proprietari il 3% della somma che non hanno ancora ricevuto

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Pinuccio nonostante lo sciopero (quello dei pullman, non quello dei giornalisti) arriva a Palazzo San Macuto, dove si riunisce la vigilanza Rai. Sui 7 milioni presunti di televoti non conteggiati a Sanremo servirà un supplemento d'indagine con Tim, seppur tardivo. E sullo "spot" delle scarpe? Per l'ad Roberto Sergio l'attore americano ha compiuto una violazione. E Amadeus? Non ha pronunciato la frase che è lo spot della marca?