Arezzo, sosta selvaggia e ambulanze per strada

Chiara Squaglia si trova ad Arezzo per un caso eccezionale di sosta selvaggia nei pressi dell'ospedale San Donato: i parcheggi per le ambulanze e i mezzi di soccorso sono infatti spesso occupati da auto private

Chiara Squaglia si trova ad Arezzo per un caso eccezionale di sosta selvaggia nei pressi dell'ospedale San Donato: i parcheggi per le ambulanze e i mezzi di soccorso sono infatti spesso occupati da auto private

31/03/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Contratti da portieri, lavoro da guardie: nuove segnalazioni

Contratti da portieri, lavoro da guardie: nuove segnalazioni

Chiara Squaglia torna a occuparsi di Mattioli Sicur Group, una società che secondo diversi segnalatori farebbe contratti da portieri o addetti a indagini commerciali, costringendo poi i dipendenti a lavorare come guardie, con mansioni di vigilanza o anti-taccheggio. L'azienda aveva reagito al servizio del 14 novembre 2022 licenziando i lavoratori che per primi si erano rivolti a Striscia e rifiutandosi di rispondere alle domande dell'inviata. Che però dopo la messa in onda ha ricevuto ...

Chirurgia estetica, la dottoressa (abusiva) che viene dalla Russia

Chirurgia estetica, la dottoressa (abusiva) che viene dalla Russia

Chiara Squaglia è a Milano per seguire la storia di una donna russa che si autodefinisce dottoressa in cosmetologia e che dice di essersi laureata a Rostov. Tra i trattamenti che pratica: russian lips (ovviamente), rinofiller e rimodellamento glutei. Ma i dottori extracomunitari non possono lavorare in Italia se non dopo aver superato precisi controlli e inoltre la signora opera in uno studio e non in un ambulatorio medico come stabilisce la legge. Intervengono i carabinieri e…

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Armi alla Colombia, D'Alema e la trattativa parallela

Armi alla Colombia, D'Alema e la trattativa parallela

Pinuccio prosegue con l'inchiesta sulla vendita di armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D'Alema ha scoperto che nel 2021 esisteva già una trattativa per l'acquisto di alcuni aerei tra Leonardo e l'azienda colombiana specializzata in commercio d'armi Aviatek. Il nostro inviato mostra in esclusiva il contratto, che prevedeva tra l'altro una provvigione molto più bassa - del 4% per un massimo di 10 milioni di dollari - rispetto a quella di 80milioni ventilata da D'Alema. L'ex ...

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;