Droga a Ferrara, arriva Brumotti

Vittorio Brumotti questa volta ci porta a Ferrara, in pieno centro e nei pressi della stazione, per mostrare come la droga circoli indisturbata, con pusher dislocati in vari punti della città, dove passeggiano le famiglie coi bambini. Anche in questo caso gli spacciatori non hanno preso bene la presenza del nostro inviato e hanno cercato di prendersela con lui e la sua troupe

Vittorio Brumotti questa volta ci porta a Ferrara, in pieno centro e nei pressi della stazione, per mostrare come la droga circoli indisturbata, con pusher dislocati in vari punti della città, dove passeggiano le famiglie coi bambini. Anche in questo caso gli spacciatori non hanno preso bene la presenza del nostro inviato e hanno cercato di prendersela con lui e la sua troupe

15/03/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Caivano, il supermercato della droga è sempre aperto

Caivano, il supermercato della droga è sempre aperto

Vittorio Brumotti torna a Caivano (Napoli), uno dei ghetti dello spaccio più violenti e inaccessibili d'Europa - diverse volte oggetto dei servizi del tg satirico - e scena dell'orribile stupro che poche settimane fa ha riempito notiziari e quotidiani di tutta Italia. E vi trova, nonostante le retate, un supermercato della droga sempre attivo. L'inviato assiste al blitz dei Carabinieri che smantella un "bancomat della droga" e trova grandi quantità di cocaina, pistole, ...

Napoli, smantellata la cappella del clan dopo il servizio di Striscia

Napoli, smantellata la cappella del clan dopo il servizio di ...

Dopo l'incursione di Vittorio Brumotti, le forze dell'ordine hanno smantellato l'edicola votiva (e abusiva) dedicata a esponenti dei clan camorristici deceduti. Teatro della vicenda il rione Conocal nel quartiere Ponticelli, zona di Napoli tormentata da degrado e criminalità. Racconta Brumotti: «Nei pressi della cappella è stata trovata una pistola, lì vicino un fucile a canne mozze, altre due pistole e munizioni».

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Molise, il centro Covid mai realizzato

Molise, il centro Covid mai realizzato

Nonostante il Molise sia in zona rossa e sia tra le Regioni più colpite dalla pandemia, del centro Covid promesso dal presidente della Regione Donato Toma lo scorso giugno non c'è ancora traccia. Eppure era stato detto che sarebbe stata destinata ai pazienti Covid un'intera ala dell'ospedale Cardarelli di Campobasso, per il quale sono stati spesi 6 milioni di euro. Ma del centro ancora non c'è traccia. I cittadini, intanto, avrebbero proposto delle alternative, come ci spiega Riccardo ...

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;