Fatti e rifatti con Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi, artista di cartello, pardon, di cartelletta, è la protagonista del nuovo appuntamento con "Fatti e rifatti". Sul caso Fogli- Corona ha fatto spallucce. Davanti alle critiche ha reagito con delle finte scuse, dimostrando di non avere le spalle larghe, di larghe aveva solo le spalline. E dire che con altri naufraghi Alessia c'era al momento del bisogno e anche a quello del bisognino. D'altronde quando ci sono state delle polemiche ha sempre avuto reazioni stupefacenti. Sarà per l’argomento, ma quando parla del "cannagate" usa solo frasi "fatte". Alessia ha esordito in tv giovanissima! gli anni corrono e lei non riesce a stargli dietro. Oggi vediamo se Alessia supera il nostro scanner test: labbra, naso e seno hanno insospettito il nostro "silicon detector". Infatti, Alessia si è tolta un paio di taglie...

Alessia Marcuzzi, artista di cartello, pardon, di cartelletta, è la protagonista del nuovo appuntamento con "Fatti e rifatti". Sul caso Fogli- Corona ha fatto spallucce. Davanti alle critiche ha reagito con delle finte scuse, dimostrando di non avere le spalle larghe, di larghe aveva solo le spalline. E dire che con altri naufraghi Alessia c'era al momento del bisogno e anche a quello del bisognino. D'altronde quando ci sono state delle polemiche ha sempre avuto reazioni stupefacenti. Sarà per l’argomento, ma quando parla del "cannagate" usa solo frasi "fatte". Alessia ha esordito in tv giovanissima! gli anni corrono e lei non riesce a stargli dietro. Oggi vediamo se Alessia supera il nostro scanner test: labbra, naso e seno hanno insospettito il nostro "silicon detector". Infatti, Alessia si è tolta un paio di taglie...

26/03/2019

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

use DateTime;