Filiali bancarie inesistenti: i trucchi dei truffatori della compravendita di auto

Moreno Morello torna a occuparsi della truffa della compravendita di auto perché ha scoperto che anche altre persone sono cadute nello stesso tranello. Il metodo usato dai furbetti per trarre in inganno i venditori prevedeva addirittura la creazione di finte pagine di filiali bancarie inesistenti su Google, cui fa riferimento un numero di telefono al quale risponde una persona che si finge un'operatore di sportello

Moreno Morello torna a occuparsi della truffa della compravendita di auto perché ha scoperto che anche altre persone sono cadute nello stesso tranello. Il metodo usato dai furbetti per trarre in inganno i venditori prevedeva addirittura la creazione di finte pagine di filiali bancarie inesistenti su Google, cui fa riferimento un numero di telefono al quale risponde una persona che si finge un'operatore di sportello

09/05/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il buono (sconto), il bruto e il cattivo: la truffa delle tessere

Il buono (sconto), il bruto e il cattivo: la truffa delle tessere

Moreno Morello torna a occuparsi di un sistema che punta a ingannare i clienti che credono di accettare una tessera sconto gratuita e che poi, dopo essere stati convinti a firmare frettolosamente una ricevuta, si scoprono vincolati per anni a spese di migliaia di euro. La tecnica - in tre fasi - è stata ribattezzata dall'inviato: il buono (sconto), il bruto (il sedicente avvocato che contatta le vittime) e il cattivo, il responsabile che minaccia azioni legali in caso di mancato pagamento.

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;