Il finto funerale di Paolo Pazzaglia: arriva Lucci

L'imprenditore bolognese Paolo Pazzaglia ha organizzato a Roma un party in stile "La grande bellezza" per celebrare il suo finto funerale. Tra influencer e nobildonne, è riuscito a infiltrarsi pure il nostro Enrico Lucci

L'imprenditore bolognese Paolo Pazzaglia ha organizzato a Roma un party in stile "La grande bellezza" per celebrare il suo finto funerale. Tra influencer e nobildonne, è riuscito a infiltrarsi pure il nostro Enrico Lucci

17/10/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Ossessionati dai like? Lucci a caccia di confessioni

Ossessionati dai like? Lucci a caccia di confessioni

Qualcuno in Cina ha usato 4600 cellullari per avere più visualizzazioni: questa è l'ossessione della nostra era ed Enrico Lucci vuole capire quanti personaggi noti abbiano lo stesso chiodo fisso. L'inviato cerca di mettere zizzania tra Malika Ayane ed Emma e scopre da Alba Parietti che il suo cane è più social di lei. Poi intercetta Martin Castrogiovanni, Angela Finocchiaro, Michele Bravi, Osho, Christian De Sica, Andrew Howe, Moustapha Fall e altri

La moglie di Gramellini ci vede bene per stare con lui?

La moglie di Gramellini ci vede bene per stare con lui?

Enrico Lucci è a Roma e ci spiega che in Italia si conferiscono migliaia di premi all'anno. E con l'arrivo dell'estate questi aumentano. L'inviato si reca quindi a un evento in Campidoglio e si congratula con chi è lì per ricevere un riconoscimento. Incontra Carolina Marconi, Tony Papa, il dj Claudio De Tullio, Drusilla Foer, Chiara Boni, Sara Lazzaro (ex moglie di Luca Argentero), Tosca, Massimo Gramellini accompagnato dalla bellissima consorte, Valeria Solarino, Giovanni Veronesi

Corruzione tra i vip? C'è chi accetta anelli e bracciali

Corruzione tra i vip? C'è chi accetta anelli e bracciali

Ogni giorno in Italia, tra scandali e tangenti, c'è qualcuno che fa regali e qualcun altro che in cambio fa piaceri. Aggirandosi per uno dei tanti eventi dell'estate romana, Enrico Lucci chiede ad attrici, produttori e giornalisti se qualcuno abbia mai cercato di corromperli. Tra gli altri rispondono Nadia Bengala, Demetra Hampton, Arianna Cigni (che risponde affermativamente), Veronica Ursida, Valerio Scanu, Simona Izzo e Ricky Tognazzi

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare nome

Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare ...

Capitan Ventosa si trova a Isernia perché una madre esasperata dalle lungaggini burocratiche italiane ha chiesto il suo aiuto. Il figlio, infatti, nato in Polonia e ormai residente in Italia, ha voluto cambiare nome adattandolo all'italiano, ma mentre in Polonia la pratica è già stata evasa, lo stesso non è avvenuto in Italia. Dopo sei mesi di raccomandate e richieste, l'intervento di Striscia risolve il problema

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Continua l'inchiesta di Pinuccio sul Festival di Sanremo e sulla possibilità di assegnare la kermesse musicale - di proprietà del Comune di Sanremo - tramite un bando aperto, come si evince da una recente sentenza del Tar. Questo vuol dire che il Festival potrebbe non essere più un'esclusiva Rai, ma potrebbe essere organizzato e trasmesso da qualsiasi emittente nazionale in chiaro. Dopo AudioCoop, Afi e Siedas, anche Fimi (Federazione industria musicale italiana) ha deciso di aderire ...

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Napoli, Luca Abete torna a parlarci di extravergine di oliva contraffatto. C'è pure un venditore all'ingrosso di un clamoroso prodotto fake, una miscela sospetta di olio di semi, che lavorerebbe nei ristoranti come chef. Ci si chiede: con quale condimento preparerà la sua frittura? L'inviato lo cerca per saperne di più sulla sua attività di smercio di bottiglie con l'etichetta di un noto marchio falsificata. Ma l'uomo lo accoglie in maniera tutt'altro che pacifica

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Per coprire con una metropolitana leggera i 41 chilometri tra Matrice e Bojano sono state costruite ex novo tre stazioni, oltre a quelle restaurate. Ma nonostante la spesa di oltre 22 milioni di euro tutto è fermo, come ci racconta Pinuccio, anche perché nel piano di spesa non sono stati previsti i treni. Inoltre il tracciato insiste sulla tratta Campobasso-Termoli, che di fatto è chiusa. Perché? Serviva un bacino di soli 5 passeggeri al giorno per una spesa annua di 2 milioni di euro

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Andiamo con Chiara Squaglia a Torino dove un rivenditore di auto avrebbe venduto, in pronta consegna, vetture mai consegnate. Uno dei clienti avrebbe sborsato 20mila euro, sostenuto spese legali e comprato un altro mezzo per spostarsi. Il paradosso? Il signor Donato, che non l'ha mai rimborsato e che nel frattempo ha allargato il business, gli avrebbe chiesto i "danni morali" se avesse diffuso in Internet il servizio di Striscia!

use DateTime;