Mafia a palazzo

Max Laudadio ha intervistato Luca Barbareschi, autore di una dichiarazione sulla collusione tra politica e criminalità organizzata

Max Laudadio ha intervistato Luca Barbareschi, autore di una dichiarazione sulla collusione tra politica e criminalità organizzata

21/01/2011

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Bar dell'Agenzie Entrate senza scontrini: il paese dell'assurdo

Bar dell'Agenzie Entrate senza scontrini: il paese dell'assurdo

Enrico Lucci intercetta politici di tutti gli schieramenti per chiedere il loro parere sul caso scoperto da Jimmy Ghione: il barista all'interno dell'ufficio Roma 6 dell'Agenzia delle Entrate non faceva gli scontrini. E non solo: quando l'inviato è andato a chiedergli perché, non ha trovato niente di meglio che spintonare Jimmy e il cameraman e minacciarli. I politici dicono che si informeranno meglio e interverranno. Vedremo.

Boccia rivela: «Mazzarano non entrerà nella Direzione PD»

Boccia rivela: «Mazzarano non entrerà nella Direzione PD»

Pinuccio torna a occuparsi del consigliere regionale pugliese Michele Mazzarano che, nonostante una condanna per corruzione elettorale, è appena stato nominato nella Direzione nazionale del Partito democratico. Pinuccio è andato a chiedere ai nuovi vertici se il codice etico del PD permette una nomina come questa e il senatore Francesco Boccia gli rivela, in esclusiva, che Mazzarano non entrerà in Direzione perché «ha preferito anche lui attendere il terzo grado di giudizio».

Il sindaco PD spintona l'attivista: ora Monica Romano lo sgriderà?

Il sindaco PD spintona l'attivista: ora Monica Romano lo sgriderà?

Firenze, un attivista per il clima che sta imbrattando la facciata di Palazzo Vecchio a Firenze viene placcato dal sindaco PD Dario Nardella, che lo spintona, nonostante lì vicino ci siano i vigili. È proprio il comportamento che la sua compagna di partito, Monica Romano, condanna fermamente: la consigliera milanese del PD Monica Romano qualche giorno fa ha criticato perfino chi filma persone sorprese a rubare sui mezzi di trasporto. Cosa succederà ora in casa PD? Elly Schlein a chi darà ...

Il sogno di Nida a rischio per le promesse mancate dei politici

Il sogno di Nida a rischio per le promesse mancate dei politici

Max Laudadio è a Torino, nel quartiere Falchera, dove la Nazionale Italiana dell'Amicizia (Nida) sta lavorando da anni al grande progetto di un centro sportivo per aiutare i bambini colpiti da malattie rare. Una bellissima idea che rischia di finire male nel 2025, quando scadrà il "cronoprogramma" e si faranno i conti: i volontari rischiano di dover pagare i ritardi dovuti alle promesse mancate della politica. Il Comune di Torino salverà Nida?

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per Ghione e la troupe botte, minacce e spintoni

Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per ...

Jimmy Ghione si era già occupato nel 2018 del bar sito all'interno della sede dell'Agenzia delle entrate Eur 6 Torrino, a Roma, che incredibilmente - pur trovandosi in ufficio che si occupa proprio di tasse - non faceva gli scontrini ai clienti. Ci è tornato per vedere se qualcosa fosse cambiato e questa volta è andata pure peggio: scontrini zero, o quasi, e in compenso botte, spintoni e minacce: "Prendo il coltello e vi ammazzo" è la frase rivolta a Ghione e alla sua squadra dal ...

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente a Jimmy Ghione

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente ...

«Dovreste ringraziarmi che mi sono messo in mezzo, ho evitato una strage». È così che un dipendente (da oltre 40 anni) dell'Agenzia delle Entrate di Roma 6 (Eur Torrino) parla del barista-aggressore che aveva minacciato di "prendere un coltello e ammazzare" Jimmy Ghione e il suo cameraman. L'inviato è tornato sul luogo del misfatto per vendere (per finta) caffè "nero" e stampare fotocopie in bianco e "nero" ai dipendenti in entrata.

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle borseggiatrici di Milano

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle ...

Tessere sanitarie, patenti, carte d'identità, portafogli (svuotati), abbonamenti Atm: è il "tesoretto" ritrovato da Valerio Staffelli in diverse stazioni della metropolitana di Milano. L'inviato ha consegnato tutto alla Polizia, per permettere alle forze dell'ordine di rintracciare i proprietari. Finisce con le botte e gli insulti a Staffelli e a sua collaboratrice, prima innaffiata di tè freddo e poi spinta a forza giù dal treno.

use DateTime;