Ritorno a Rogoredo tra bonifica (a metà) e il solito spaccio

Vittorio Brumotti torna al famigerato boschetto alle porte di Milano, in parte ripulito e rimesso a disposizione dei cittadini, in parte ancora popolato di spacciatori sempre più agguerriti. Un gancio della squadra dell'inviato si dirige verso il nuovo centro di diffusione della droga, ma viene perquisito e salta fuori la videocamera nascosta. Solo pochi frammenti della registrazione sono ora disponibili.

Vittorio Brumotti torna al famigerato boschetto alle porte di Milano, in parte ripulito e rimesso a disposizione dei cittadini, in parte ancora popolato di spacciatori sempre più agguerriti. Un gancio della squadra dell'inviato si dirige verso il nuovo centro di diffusione della droga, ma viene perquisito e salta fuori la videocamera nascosta. Solo pochi frammenti della registrazione sono ora disponibili.

27/03/2023

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Ostia, per Brumotti minacce e insulti

Ostia, per Brumotti minacce e insulti

Vittorio Brumotti è stato insultato e minacciato in via Marino Fasan a Nuova Ostia (Roma) dove si trovava per documentare, dopo le molte segnalazioni ricevute, lo spaccio che avviene sul litorale: decine e decine di appartamenti adibiti alla vendita di droga. Molti residenti hanno iniziato a gridare insulti contro l'inviato del tg satirico e i suoi collaboratori, messi in salvo dalle forze dell'ordine. Intervenuto anche un elicottero delle Fiamme Gialle.

Brumotti a Ponticelli, cocaina purissima 24 ore al giorno

Brumotti a Ponticelli, cocaina purissima 24 ore al giorno

L'inviato è nel quartiere di Napoli, dove è attiva una piccola piazza di spaccio che non si ferma mai. Quando interviene per disturbare l'attività dei venditori di morte, sfugge all'agguato di un cane molto aggressivo e poi chiama le forze dell'ordine, che smontano il sistema di videocamere che proteggeva l'organizzazione. E incontra un veterano del mestiere, che dice di aver chiuso con lo spaccio di droga. Sarà veramente così?

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Bar dell'Agenzie Entrate senza scontrini: il paese dell'assurdo

Bar dell'Agenzie Entrate senza scontrini: il paese dell'assurdo

Enrico Lucci intercetta politici di tutti gli schieramenti per chiedere il loro parere sul caso scoperto da Jimmy Ghione: il barista all'interno dell'ufficio Roma 6 dell'Agenzia delle Entrate non faceva gli scontrini. E non solo: quando l'inviato è andato a chiedergli perché, non ha trovato niente di meglio che spintonare Jimmy e il cameraman e minacciarli. I politici dicono che si informeranno meglio e interverranno. Vedremo.

Top 10 Video

tutti i video
Lilli Gruber su La7 con orecchini e collane anche oltre i 40.000 euro

Lilli Gruber su La7 con orecchini e collane anche oltre i 40.000 ...

Dopo i servizi di Striscia, Lilli Gruber continua imperterrita nella sua esibizione di preziosi gioielli. Molti telespettatori si chiedono quanto costano. Ecco le risposte: per quanto riguarda gli orecchini, si va dai "Palloncino" mostrati da Gruber nella versione fucsia (4.950 euro) ai "Plateau" (5.250 euro) fino ai "Volta celeste" (31.050 euro), e ai "Verso Midi" (37.700 euro) e "Vague" (41.300 euro). Anche per le collane il listino ...

use DateTime;