Vittorio Brumotti minacciato di morte

Vittorio Brumotti è a Ciserano (località Zingonia) per documentare lo spaccio e il degrado nelle "palazzine della morte". Le telecamere di Striscia riprendono lo spaccio di cocaina attorno al complesso, che secondo le istituzioni «a breve sarà demolito per ridare il territorio ai bravi cittadini», come spiega l’inviato. Una volta entrato in azione Brumotti mette in fuga i pusher ma viene raggiunto, insieme alla troupe, dal lancio di oggetti che piovono dai balconi della palazzina. L’inviato era già stato lì nel 2017.

Vittorio Brumotti è a Ciserano (località Zingonia) per documentare lo spaccio e il degrado nelle "palazzine della morte". Le telecamere di Striscia riprendono lo spaccio di cocaina attorno al complesso, che secondo le istituzioni «a breve sarà demolito per ridare il territorio ai bravi cittadini», come spiega l’inviato. Una volta entrato in azione Brumotti mette in fuga i pusher ma viene raggiunto, insieme alla troupe, dal lancio di oggetti che piovono dai balconi della palazzina. L’inviato era già stato lì nel 2017.

04/03/2019

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Brumotti derubato mentre libera i parcheggi per disabili

Brumotti derubato mentre libera i parcheggi per disabili

L'inviato alle prese con il popolo dei "solo 5 minuti": molti di coloro che parcheggiano scorrettamente negli stalli per disabili si giustificano dicendo di voler sostare per poco tempo. C'è chi accetta le parole di Brumotti e chi invece ha reazioni scomposte. Alla fine l'autore di tante inchieste per Striscia torna al parcheggio de La Rinascente e trova la brutta sorpresa: van scassinato e computer, telecamere e bici trafugati

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

Matilde Brandi e Anna Pettinelli sono tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è di Simona Ventura e Paola Perego per il loro discutibile tributo a Renzo Arbore. Il secondo gradino se lo aggiudica invece Arisa per la sua esibizione dove sembra un po' distratta e le cade addosso la scenografia. Mentre il primo posto è di una band finlandese che si dimostra una vera... scoperta

use DateTime;