Vittorio Sgarbi e la pennica fuorionda

Un Vittorio Sgarbi sfinito in attesa di collegarsi con Zona Bianca non riesce a rimanere sveglio e si accascia sulla sua poltrona per una pennica in diretta. Nella rubrica sulle gaffe in tv, però, ci sono anche Francesca Fialdini e il governatore del Veneto Luca Zaia

Un Vittorio Sgarbi sfinito in attesa di collegarsi con Zona Bianca non riesce a rimanere sveglio e si accascia sulla sua poltrona per una pennica in diretta. Nella rubrica sulle gaffe in tv, però, ci sono anche Francesca Fialdini e il governatore del Veneto Luca Zaia

26/04/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Gerry e Michelle fuorionda: pugni, baci e telepatia

Gerry e Michelle fuorionda: pugni, baci e telepatia

Non perdetevi gli irripetibili momenti "extra programma" della premiata ditta Scotti & Hunziker: lui è convinto di saper leggere i pensieri delle donne come in «What women want» e lei invece gli sferra un pugno cantando «A chi», perché la lascia sempre sola. Tutto questo tra le incursioni di una cagnolina curiosa, che mangia la pelle puzzolente del pesce e i baci monelli di Gerry, con Michelle che è capace di arrotolare la lingua a stella e di tirarsi il telefono sulla"mand

Giuseppe Conte si fa rifare il musetto davanti a tutti

Giuseppe Conte si fa rifare il musetto davanti a tutti

«Scusi Del Debbio, c'è qui la truccatrice davanti. Abbia pazienza, abbia pazienza non ci siamo raccordati, era tutto aperto qui, ero distratto.(...) scusi un attimo, un secondo che mi tolgono un po' di lucido, prego, al volo. Mi perdoni, ma ero distratto da questa gentile presenza», è quanto ha detto Giuseppe Conte a Paolo Del Debbio in un fuorionda durante la sua ospitata a Dritto e rovescio. Tutto questo mentre l'estetista era impegnata a incipriare il viso dell'ex Premier

Il gravissimo insulto di Scanzi a Donzelli

Il gravissimo insulto di Scanzi a Donzelli

Striscia la notizia ha pizzicato un altro fuorionda: quello che ha per protagonista il giornalista collegato con lo studio di È sempre Cartabianca (Rete 4). Dopo aver definito Donzelli "sottosviluppato", "imbecille assoluto" e "imbecille politico", Scanzi avrebbe insultato il deputato di FdI con un appellativo così pesante da venire censurato. Cosa gli avrà mai detto di peggio da giustificare l'intervento censorio dell'I.A. dei fuorionda?

FrixMix visti da voi, tra coniglietti e grandine in studio

FrixMix visti da voi, tra coniglietti e grandine in studio

Tra gli errori e le papere televisive segnalate dai telespettatori, ecco l'inimitabile Tina che a Uomini e Donne parla di quanta acqua è passata sotto i mari. In studio da Bianchina invece le voci sono coperte dal rumore della grandine e tra inciampi linguistici e giornalisti appesi a un filo, approdiamo al naso da coniglietto di Bruno Vespa e ai doppioni propinati al pubblico da La7, in merito a nomi e alias elettorali...

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Napoli, Luca Abete torna a parlarci di extravergine di oliva contraffatto. C'è pure un venditore all'ingrosso di un clamoroso prodotto fake, una miscela sospetta di olio di semi, che lavorerebbe nei ristoranti come chef. Ci si chiede: con quale condimento preparerà la sua frittura? L'inviato lo cerca per saperne di più sulla sua attività di smercio di bottiglie con l'etichetta di un noto marchio falsificata. Ma l'uomo lo accoglie in maniera tutt'altro che pacifica

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Per coprire con una metropolitana leggera i 41 chilometri tra Matrice e Bojano sono state costruite ex novo tre stazioni, oltre a quelle restaurate. Ma nonostante la spesa di oltre 22 milioni di euro tutto è fermo, come ci racconta Pinuccio, anche perché nel piano di spesa non sono stati previsti i treni. Inoltre il tracciato insiste sulla tratta Campobasso-Termoli, che di fatto è chiusa. Perché? Serviva un bacino di soli 5 passeggeri al giorno per una spesa annua di 2 milioni di euro

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Andiamo con Chiara Squaglia a Torino dove un rivenditore di auto avrebbe venduto, in pronta consegna, vetture mai consegnate. Uno dei clienti avrebbe sborsato 20mila euro, sostenuto spese legali e comprato un altro mezzo per spostarsi. Il paradosso? Il signor Donato, che non l'ha mai rimborsato e che nel frattempo ha allargato il business, gli avrebbe chiesto i "danni morali" se avesse diffuso in Internet il servizio di Striscia!

use DateTime;