News

Candidopoli, il perito grafologo conferma che a Posina sono state falsificate le firme dei candidati nella lista "L'altra Italia"

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) nuovi interessanti sviluppi sull’inchiesta “Candidopoli” e, in particolare, sul grave caso del Comune di Posina (Vicenza), dove alcuni candidati della lista “L’Altra Italia” hanno dichiarato di essere stati inseriti nella lista a loro insaputa, con la falsificazione delle firme.

L’inviato Pinuccio si è rivolto alla grafologa Dalila Campanile, consulente anche per il Tribunale di Foggia. Dopo un’attenta analisi, l’esperta ha confermato che le firme utilizzate per la presentazione della lista “L’altra Italia” non corrispondono a quelle delle persone che a Striscia hanno dichiarato di essere state candidate a loro insaputa: «Posso affermare serenamente che le firme non sono autentiche». E ha aggiunto: «Sembrerebbe che a operare su tutti questi moduli di accettazione delle candidature sia stata la medesima mano».

Striscia la notizia continuerà a indagare.

Intanto, ecco gli ultimi risvolti dell'inchiesta, giunta persino in Parlamento.