4 Parcheggianti, premio con inseguimento

Luca Abete torna con "4 parcheggianti", l'ironico format sulla sosta abusiva napoletana.Tra i concorrenti c'è chi esercita da più di 30 anni di fronte all'ospedale Monaldi e ha collezionato centinaia di migliaia di euro di multe, chi "lavora" a fianco al tribunale e fa sostare gli scooter in un parcheggio privato di una chiesa («con la benedizione del prete», dichiara il parcheggiatore) e chi, nel centro storico, si serve di recinzioni stradali e sedie per occupare gli spazi e liberarli ...

Luca Abete torna con "4 parcheggianti", l'ironico format sulla sosta abusiva napoletana.Tra i concorrenti c'è chi esercita da più di 30 anni di fronte all'ospedale Monaldi e ha collezionato centinaia di migliaia di euro di multe, chi "lavora" a fianco al tribunale e fa sostare gli scooter in un parcheggio privato di una chiesa («con la benedizione del prete», dichiara il parcheggiatore) e chi, nel centro storico, si serve di recinzioni stradali e sedie per occupare gli spazi e liberarli ...

26/10/2020

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Mafia e cantanti neomelodici, una nota stonata della nostra terra

Mafia e cantanti neomelodici, una nota stonata della nostra terra

Luca Abete ci parla di alcuni artisti neomelodici che si associano alla criminalità organizzata, arrivando anche a inneggiare alla Camorra e ai suoi capiclan. I messaggi espliciti a sostegno della malavita trovano spazio anche sui social. L'inviato incontra un influencer che comunica concetti discutibili sulle sue pagine e quando l'inviato gli chiede spiegazioni, l'organizzazione criminale sembra non esistere più

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

Matilde Brandi e Anna Pettinelli sono tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è di Simona Ventura e Paola Perego per il loro discutibile tributo a Renzo Arbore. Il secondo gradino se lo aggiudica invece Arisa per la sua esibizione dove sembra un po' distratta e le cade addosso la scenografia. Mentre il primo posto è di una band finlandese che si dimostra una vera... scoperta

use DateTime;