Centro Agroalimentare Roma, il ritorno

Jimmy Ghione è tornato al Centro Agroalimentare di Roma per verificare se sia stata trovata la soluzione per evitare che le persone continuino a scavalcare le pericolose recinzioni per poter entrare e lavorare in nero

Jimmy Ghione è tornato al Centro Agroalimentare di Roma per verificare se sia stata trovata la soluzione per evitare che le persone continuino a scavalcare le pericolose recinzioni per poter entrare e lavorare in nero

25/10/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Barche arenate a Rio Martino, problemi anche per l'indotto

Barche arenate a Rio Martino, problemi anche per l'indotto

Jimmy Ghione torna come il suo alter ego Indiana Ghiones a Rio Martino (Latina) dove i pescatori avevano chiesto il suo intervento per l'impossibilità di uscire dal porto canale. Dopo l'intervento di Striscia è stato effettuato un piccolo dragaggio: la situazione è migliorata per un po' ma ora tutto è tornato come prima e il problema riguarda anche alberghi, campeggi e altre realtà dell'indotto turistico di una località che fronteggia Ponza e Palmarola

Roma, tassisti furbetti esigono più del doppio dagli stranieri

Roma, tassisti furbetti esigono più del doppio dagli stranieri

Efficace esperimento di Jimmy Ghione: prendendo come tratta di riferimento quella tra piazza San Pietro e la stazione Termini, circa 5 chilometri, la troupe di Striscia analizza il comportamento di diversi tassisti, di fronte alle richieste di preventivo di un gancio giapponese. Se la tariffa equa da tassametro si aggira attorno ai 20 euro, in molti arrivano a chiederne 45-48, rigorosamente cash. Ma quando l'inviato va a chiedere spiegazione, chi è al volante si allontana frettolosamente

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Ercolano, il caso dei loculi assegnati in cambio di favori

Ercolano, il caso dei loculi assegnati in cambio di favori

Luca Abete torna a occuparsi del caso della dipendente a luci rosse del Comune di Ercolano che dal suo ufficio si spogliava via webcam su un sito per adulti perché ha delle nuove rivelazioni. La signora, infatti, ha inconsapevolmente diffuso una sua conversazione in cui parla di pratiche per agevolare l'assegnazione di loculi (anche occupati abusivamente) in cambio di soldi e regalie. Il nostro inviato incontra il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, per informarlo di quest'altro illecito

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

use DateTime;