Nella città di Messina Denaro nessuno fa un selfie contro la mafia

Stefania Petyx è a Castelvetrano, cittadina vicino a Trapani dove il boss Matteo Messina Denaro è nato 60 anni fa: il mafioso, latitante per trent'anni, abitava poco lontano sotto falso nome. Questo è un servizio del 2018: l'inviata ferma i passanti e chiede di scattarsi una foto con il suo cartello "La mafia fa schifo". Quanti avranno il coraggio di dire sì?

Stefania Petyx è a Castelvetrano, cittadina vicino a Trapani dove il boss Matteo Messina Denaro è nato 60 anni fa: il mafioso, latitante per trent'anni, abitava poco lontano sotto falso nome. Questo è un servizio del 2018: l'inviata ferma i passanti e chiede di scattarsi una foto con il suo cartello "La mafia fa schifo". Quanti avranno il coraggio di dire sì?

20/01/2023

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Catania e la talpa ferma da 4 anni sotto il palazzo crollato

Catania e la talpa ferma da 4 anni sotto il palazzo crollato

A gennaio 2020 crollò un edificio dove c'era il cantiere metro: sotto passava una grande scavatrice, chiamata "talpa". A causa della voragine il palazzo, ritenuto pericoloso, era stato sgomberato. Da 4 anni otto famiglie sono senza casa né cose, come ci racconta Stefania Petyx: il giudice che ha archiviato l'inchiesta ha parlato di "imprevisto geologico", nessuno risarcirà. Ma l'aspetto che ha dell'incredibile riguarda la talpa: perché è ancora ferma lì sotto?

Sono minorenne, è un problema se prendo qualcosa da bere?

Sono minorenne, è un problema se prendo qualcosa da bere?

Contro la vendita di alcol ai minori continua l'impegno della nostra Stefania Petyx. Sono sempre di più a Palermo i casi di cronaca con bande di ragazzini fuori controllo che fanno danni in città, anche se sono aumentati i controlli dopo i servizi di Striscia. L'inviata fa allora un sopralluogo nei locali più frequentati della movida palermitana e catanese, ma quello che scopre non è rassicurante nonostante le vecchie promesse. Troverà qualche eccezione?

Il corso online che impegna i vigili del fuoco durante i roghi

Il corso online che impegna i vigili del fuoco durante i roghi

Stefania Petyx ci ha raccontato che a luglio scorso, mentre la Sicilia bruciava, 130 vigili del fuoco erano impegnati in un corso online: 57mila ettari divorati dagli incendi, tra vittime e migliaia di persone fuori casa. Ora si profila lo stesso scenario, con chi potrebbe difenderci dalle fiamme seduto davanti a un computer per diventare caposquadra. E il personale in servizio verrà spremuto. L'inviata ha così scritto a Ministero e Regione per evitare che il corso si svolga d'estate

Da Musica & Legalità

Da Musica & Legalità "solo supporto organizzativo alla beneficenza"

Stefania Petyx torna a occuparsi del festival Musica & Legalità. Ci eravamo chiesti dove fossero finiti i progetti benefici promossi dalla madrina del festival Valeria Grasso e finanziati tramite raccolta fondi online. Nel servizio il fratello Vincenzo Grasso, che organizza l'evento musicale con altri soci, ci spiega che i fondi per la beneficenza provenivano dalla raccolta dell'associazione Contra, non dagli incassi del festival: la sua società ha dato solo supporto organizzativo

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

Vietato innaffiare le piante e lavare le auto a Palermo: la Regione ha chiesto lo stato di emergenza per siccità. Che fare? Tra le soluzioni proposte c'è quella dei dissalatori. Peccato che sull'isola ne esistessero già tre, due dei quali fuori uso - come ci spiega Stefania Petyx - e che mezzo secolo fa Gela vantasse l'impianto più grande d'Europa: non funziona nemmeno quello ma ogni anno costa 10 milioni di euro ai siciliani

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Stefania Petyx e il bassotto ci aggiornano su diversi casi siciliani che sembrano risolti o in via di soluzione, anche grazie a Striscia: l'aumento di stipendio dei parlamentari regionali (bloccato), il porto canale di Mazara del Vallo (finalmente dragato), il palazzetto dello sport di Cefalù (sarà riaperto), la stazione dell'Orsa a Cinisi. L'albero Falcone verrà salvato e la buca stradale vicino alla cattedrale è stata chiusa

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Il borsat di Livigno, carne di pecora cucita come una borsetta

Il borsat di Livigno, carne di pecora cucita come una borsetta

Per "Paesi, paesaggi…" Davide Rampello si trova a Livigno, sull'altopiano più alto d'Europa a quasi 2000 metri di quota. Qui, nella frazione di Trepalle, viene conservato un ricco patrimonio di storie di montagna. L'inviato racconta la storia di Maria Domenica Silvestri detta "Menia", un'artigiana culinaria che tiene vive le tradizioni del luogo e prepara cibi come il borsat, la carne di pecora cotta in una maniera molto particolare.

Esclusivo: sedativi e gabbie nel CPR di Palazzo San Gervasio

Esclusivo: sedativi e gabbie nel CPR di Palazzo San Gervasio

Rajae Bezzaz è a Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza, in uno dei dieci CPR (Centri di permanenza per il rimpatrio) d'Italia. È difficilissimo entrarci o anche solo avere immagini di questi luoghi, che in teoria non sono prigioni: qui vengono identificati e rimpatriati gli immigrati irregolari. Striscia però è venuta in possesso di immagini e informazioni che suscitano molti interrogativi, e non può tacere.

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

use DateTime;