Borseggiatrici a Milano, arrestate e già rilasciate

Diversi cittadini hanno segnalato a Striscia il ritorno in azione delle borseggiatrici della metropolitana di Milano, evidentemente già rilasciate. Valerio Staffelli prosegue allora la sua missione "antiborseggio""incontrando delle vecchie conoscenze, individuate già in diverse altre occasioni

Diversi cittadini hanno segnalato a Striscia il ritorno in azione delle borseggiatrici della metropolitana di Milano, evidentemente già rilasciate. Valerio Staffelli prosegue allora la sua missione "antiborseggio""incontrando delle vecchie conoscenze, individuate già in diverse altre occasioni

06/04/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Laura Boldrini che nel 2018, in occasione della decima edizione del MoneyGram Awards per imprenditori immigrati, premiò come migliore imprenditrice straniera Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, oggi indagata per truffa aggravata e false fatturazioni nell'ambito dell'indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative. Ecco come ha replicato l'ex Presidente della Camera

Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Colombiagate, la versione di Profumo (Leonardo S.p.A.)

Colombiagate, la versione di Profumo (Leonardo S.p.A.)

Pinuccio ci parla dell'audizione in Senato di Alessandro Profumo, ad di Leonardo S.p.A., che ha ammesso il coinvolgimento di Massimo D'Alema nella trattativa sulla vendita di armi alla Colombia. L'ad ha però specificato che l'ex premier non aveva alcun mandato, formale o informale, per trattare per conto di Leonardo e che comunque non avrebbe guadagnato niente dall'affare. Dichiarazioni in netto contrasto con le intercettazioni

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;