CONTO SALATO NEI BAR ROMANI , MA SOLO PER GLI STRANIERI

Riccardo Trombetta ci racconta come nei bar della capitale il prezzo è più caro per gli stranieri. Lo stesso menù ha due prezzi differenti: per lo straniero c’è una maggiorazione di dieci euro. I baristi cacciano il nostro inviato dal bar prendendolo a spintoni e si giustificano inveendo contro lo stato e la tassa di soggiorno.

Riccardo Trombetta ci racconta come nei bar della capitale il prezzo è più caro per gli stranieri. Lo stesso menù ha due prezzi differenti: per lo straniero c’è una maggiorazione di dieci euro. I baristi cacciano il nostro inviato dal bar prendendolo a spintoni e si giustificano inveendo contro lo stato e la tassa di soggiorno.

01/10/2018

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Roma Termini, la Sala Blu non ha bagno. Il ministro: entro l'anno ci sarà

Roma Termini, la Sala Blu non ha bagno. Il ministro: entro l'anno ...

Riccardo Trombetta raccoglie le molte segnalazioni su una grave mancanza dello spazio di assistenza alle persone disabili o a ridotta mobilità: non c'è la toilette. Dopo aver verificato i diversi problemi che questo provoca a chi, per esempio, si muove in carrozzina, l'inviato si rivolge al ministro per le Infrastrutture Salvini che promette un pronto intervento. E ottiene in cambio la giacca dell'inviato di Striscia: ma solo se e quando il bagno della Sala Blu verrà inaugurato. Ce la farà?

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
C’ERA UNA VOLTA UN BOSCO... E UN INCENERITORE

C’ERA UNA VOLTA UN BOSCO... E UN INCENERITORE

A Massafra (Taranto) Pinuccio ci parla della costruzione di un nuovo inceneritore, ma per problemi di distanza dal bosco non si può fare. Piovono ricorsi e ricorsi fino a quando il Consiglio di Stato vuole accertare la fattibilità, inviando dei verificatori. Ma all'improvviso il bosco scompare. Divertenti le ipotesi di Pinuccio, ma l’avvocatura della provincia ipotizza che sia stata la mano dell’uomo a estirpare il bosco. Dopo, però, la provincia, stranamente, approva l’ autorizzazione. Insomma non si capisce nulla, commenta l’ing.Ambruoso, del “comitato no raddoppio inceneritore”e allora Pinuccio invece di chiedere tutto al presidente della regione Tamburrano decide di piantare un albero. Forse sarà più utile!

Striscia lo striscione: errori e papere calcistiche

Striscia lo striscione: errori e papere calcistiche

Tutti gli spunti per ridere, proposti da Cristiano Militello, sono tutti calcistici. Lo sbuffo cavallino di Ronaldo e di Boateng che diventa virale, le gaffe di Ancelotti e Gattuso, le testate degli arbitri. Completano il quadro delle risate gli episodi della “gufata”,del “premio frittata” e di “tutti giù per terra”. Eccellono gli amici che Cristiano intervista a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina): tutti ironici e pronti alla battuta.

“VEDERE” BENDATI GRAZIE ALLA GHIANDOLA PINEALE

“VEDERE” BENDATI GRAZIE ALLA GHIANDOLA PINEALE

Moreno Morello ci mostra come uno scienziato russo insegna a vedere senza l’uso degli occhi, attivando nel nostro cervello la ghiandola pineale. Attraverso la tecnica dell’infovisione e con una semplice mascherina oscurante da viaggio permette anche ai ciechi di vedere. Queste pratiche sembrano un miracolo e in Italia il fondatore del COEM Maurizio Sarlo prova a diffonderle. Grazie a dei corsi (1.000 euro!) e a delle performances con bambini che, sebbene bendati ,vedono si riuscirà a provare la forza delle mirabolanti pratiche russe? Si riattiverà la ghiandola pineale? (continua…)

Top 10 Video

tutti i video
Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Re Carlo è tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è invece di Francesco Paolantoni nei panni di uno chef un po'pasticcione. Il secondo gradino se lo aggiudica il pretendente Fabio di Uomini e donne che pretende di avere ragione e viene sgridato da Maria De Filippi. Il primo posto è infine del Papa che assiste con entusiasmo e trasporto all'esibizione di Luciano Ligabue

use DateTime;