Truffa telefonica

Il mago Casanova oggi ci porta alla scoperta di uno strano tipo di "ipnosi" praticatata attraverso la rete fissa telefonica. In un film di qualche tempo fa si ipotizzava la possibilità di condizionare le persone tramite una telefonata, che le spingeva a compiere azioni involontarie. Il nostro inviato, con il supporto della Polizia di Stato, ci racconta come viene attuata questa truffa basata su indagini e studio delle abitudini delle vittime da parte dei malviventi.

Il mago Casanova oggi ci porta alla scoperta di uno strano tipo di "ipnosi" praticatata attraverso la rete fissa telefonica. In un film di qualche tempo fa si ipotizzava la possibilità di condizionare le persone tramite una telefonata, che le spingeva a compiere azioni involontarie. Il nostro inviato, con il supporto della Polizia di Stato, ci racconta come viene attuata questa truffa basata su indagini e studio delle abitudini delle vittime da parte dei malviventi.

16/03/2019

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il piccolo grande Baglioni prende in prestito i versi

Il piccolo grande Baglioni prende in prestito i versi

Il mago Casanova ci mostra tre tessere di un "puzzle" con i versi di Quasimodo, Yourcenar e Tennyson. Unendo i pezzi, ne esce l'intera strofa di una canzone di Baglioni. Il musicista ha ammesso: «Ci saranno senz'altro echi di frasi che mi hanno colpito». Solo echi? Ma è una costruzione ingegneristica! Un triplete, con una delle frasi già finita persino nei Baci Perugina. E il cantautore ha addirittura fatto sequestrare un libro sull'argomento…

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

use DateTime;