News

Syria, irruzione a sorpresa a Striscia: l’appello per i lavoratori dello spettacolo

Syria, irruzione a sorpresa a Striscia: l’appello per i lavoratori dello spettacolo

Syria, irruzione a sorpresa a Striscia: l’appello per i lavoratori dello spettacolo

Un’esibizione live lampo, quella di Syria, che ha fatto incursione durante l’ultima puntata di Striscia la notizia.
La cantante è apparsa davanti alle telecamere cantando “Io che non vivo senza te”, celebre brano di Pino Donaggio eseguito a cappella di fronte a Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti.

“Iocanto” è l’hashtag che l’interprete ha voluto lanciare, cercando di attirare l’attenzione sul difficile momento che stanno vivendo i lavoratori dello spettacolo: musicisti, cantanti, attori e addetti ai lavori, penalizzati dalle chiusure di cinema, teatri e dalle restrizioni anti-Covid.

“Questo è un movimento che parte dal desiderio di far sapere che noi lavoratori della musica siamo fermi, aspettiamo. Ma lavoriamo in teatro, facciamo concerti: abbiamo voglia di ritornare”, ha detto Syria interrogata dai conduttori di Striscia. “Nell’attesa mi sono organizzata: vado in giro, esco fuori, non ho più voglia di farlo con un telefonino davanti sui social, chiusa a casa tra quattro mura. Ho bisogno di uscire, di cantare, di dar sfogo a questa attesa e nel frattempo invito tutti i colleghi a farlo”.
La bella irruzione di Syria nel bel mezzo del tg satirico arriva dopo le performance a Milano in Galleria Vittorio Emanuele e a Roma allo Stadio Olimpico.
“Deve essere un movimento, dobbiamo unirci e farci sentire. Tutti in giro a cantare, ballare, recitare”, dice la cantante rivolgendosi agli altri professionisti dello spettacolo.

“Tutta Striscia si unisce a questa iniziativa sperando che il governo affronti la situazione il prima possibile”, conclude Ezio Greggio.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
24 maggio 2024

24 maggio 2024

A Strixfactor c'è chi fa il ritratto di Gerry Scotti - Dal Governo si va via? Lollobrigida: «Io.. io... no» - Castell'Arquato. Qui la distillazione dà una seconda vita ai frutti della terra - Monza e Brianza, viaggio in treno o viaggio della speranza? - Morello, le criptovalute e le piantumazioni mai avvenute - «Ma Amadeus dove sta? Sta rosicando forte, sento il "crik crok crak" da qua!» - Parma, famiglia sotto sfratto: a volte la realtà è diversa da come appare…

23 maggio 2024

23 maggio 2024

Strixfactor, il talento per l'imitazione - Ladri in casa di Salvini o una semplice cena tra colleghi? - A Licata è emergenza erosione costiera - Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare - A Milano si vende cibo scaduto - A Striscia il cartellone c'è un pittore con un cognome che calza a pennello - Foggia, furti e campi di grano incendiati - Roma, candidati civetta ne abbiamo? - Salto del tornello? Meglio un biglietto per due - Corruzione tra i vip? C'è chi accett...

17 maggio 2024

17 maggio 2024

Strixfactor, la passione e il talento per la musica - Ignazio La Russa, un uomo democraticamente bello - Griffe tarocche, Trombetta mette in guardia dalle trappole - Capraia, uno degli allevamenti ittici più avanzati del Mediterraneo - Napoli, il mistero dei sacchetti con le gambe... - Che satira tira? Fassino testimonial di Pier'Or Mariuòl - Il dissenso comodo e il sessismo di Lagioia verso Melissa P - Highlander Dj, «Qui non siamo nel west, dillo tu a Bruno Vesp» - Tumori, le tante bugi...

16 maggio 2024

16 maggio 2024

StrixFactor, il regno del talento a ritmo di musica - Il Vespone, le europee e la tomba di Berlinguer danneggiata - Crisi idrica, "per fortuna" colpisce solo il Sud! - Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere - Progetto musica e legalità. Beneficenza senza trasparenza - Valeria Marini, alla sua festa di compleanno tutti in rosso - A Striscia il cartellone i bisogni si fanno all'aria aperta - Zia Elly: «Non stavo così male da quando hanno aperto Zara a Saint M...

13 maggio 2024

13 maggio 2024

Strixfactor, due nuovi protagonisti - Il segreto per vincere (le elezioni)? Una botta di c**o - Naja obbligatoria: chi è d'accordo e chi è contrario? - Favino e quella macchinina rubata (e poi comprata) da ragazzino - Anche a Viareggio si fanno affari con oro e pellicce - «Come fanno all'Isola a fare la pupù senza carta igienica?» - Lady botox, l'operatrice estetica abusiva - Il piccolo grande Baglioni prende in prestito i versi - La sedicente guaritrice di tumori: «Squaglia era strafatta...

11 maggio 2024

11 maggio 2024

Strixfactor, nuovi giovani talenti - Grado, qui il piatto antispreco è La serra nel piatto - Striscia la magia, metamorfosi in un baule trasparente - Cpr di Potenza, come e quando è morto Ozaro Whumang? - Roma. In via Tuscolana, la pista ciclabile è dei motociclisti - Otranto, un paesaggio fantascientifico nel laghetto di bauxite - Alle elezioni europee votate chi non fa niente - Call center, alcune app anti spam ci registrano - Taranto. Diga Pappadai: uno degli sprechi più grandi (non so...

9 maggio 2024

9 maggio 2024

StrixFactor, è tempo di musica e di imitazioni - I Partiti italiani, tra problemi con la legge ed elezioni europee - Truffe online: cercasi amica per la sorella - Imposta di successione, Valeria Marini svela ciò che lascerà ai suoi eredi - Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza - Striscia il cartellone, «sei l'altra metà della mela... quella col verme!» - Volpini di Pomerania, cercasi risposte sui cuccioli - FrixMix visti da voi, tra coniglietti e grandine in studio - Mi...