Armi in Colombia, spuntano documenti clamorosi

Prosegue l’inchiesta di Pinuccio sullo scandalo del tentativo di vendita armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D’Alema, perché stavolta l’inviato mostra dei documenti che hanno del clamoroso. La prova di una videocall a cui avrebbero dovuto partecipare Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo, Giuseppe Giordo, direttore generale di Fincantieri, Umberto Bonavita per lo studio americano Robert Allen Law, Diego Andrés Molano Aponte, ministro della Difesa colombiano, e l’ex premier italiano Massimo D’Alema. Call (poi saltata perché i colombiani non si sono collegati) che si presume avesse lo scopo di chiudere un accordo che era già a buonissimo punto

Prosegue l’inchiesta di Pinuccio sullo scandalo del tentativo di vendita armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D’Alema, perché stavolta l’inviato mostra dei documenti che hanno del clamoroso. La prova di una videocall a cui avrebbero dovuto partecipare Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo, Giuseppe Giordo, direttore generale di Fincantieri, Umberto Bonavita per lo studio americano Robert Allen Law, Diego Andrés Molano Aponte, ministro della Difesa colombiano, e l’ex premier italiano Massimo D’Alema. Call (poi saltata perché i colombiani non si sono collegati) che si presume avesse lo scopo di chiudere un accordo che era già a buonissimo punto

10/03/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il ponte tra Abruzzo e Molise chiuso da un lustro

Il ponte tra Abruzzo e Molise chiuso da un lustro

Pinuccio ci porta al confine tra Molise e Abruzzo, a Belmonte del Sannio, dove il ponte non è più stato aperto: nel 2019 ci aveva raccontato che gli abitanti, per il cedimento di un pilone, erano costretti a fare un complicato giro tra le montagne su una specie di "mulattiera". L'infrastruttura, tra le più alte d'Europa, collega una ventina di comuni ma è chiusa da 5 anni per il pericolo crollo. Ora, dopo la firma di una convenzione, c'è qualche parvenza di cantiere?

Giuseppe Conte si fa rifare il musetto davanti a tutti

Giuseppe Conte si fa rifare il musetto davanti a tutti

«Scusi Del Debbio, c'è qui la truccatrice davanti. Abbia pazienza, abbia pazienza non ci siamo raccordati, era tutto aperto qui, ero distratto.(...) scusi un attimo, un secondo che mi tolgono un po' di lucido, prego, al volo. Mi perdoni, ma ero distratto da questa gentile presenza», è quanto ha detto Giuseppe Conte a Paolo Del Debbio in un fuorionda durante la sua ospitata a Dritto e rovescio. Tutto questo mentre l'estetista era impegnata a incipriare il viso dell'ex Premier

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Per coprire con una metropolitana leggera i 41 chilometri tra Matrice e Bojano sono state costruite ex novo tre stazioni, oltre a quelle restaurate. Ma nonostante la spesa di oltre 22 milioni di euro tutto è fermo, come ci racconta Pinuccio, anche perché nel piano di spesa non sono stati previsti i treni. Inoltre il tracciato insiste sulla tratta Campobasso-Termoli, che di fatto è chiusa. Perché? Serviva un bacino di soli 5 passeggeri al giorno per una spesa annua di 2 milioni di euro

Sos bambini, in 500 senza il pediatra ad Agnone in Molise

Sos bambini, in 500 senza il pediatra ad Agnone in Molise

Cinquecento bambini non hanno il pediatra di base e i genitori sono costretti a ricorrere agli specialisti privati o a percorrere 40-50 chilometri per andare in ospedale a Isernia. Tra le testimonianze raccolte nel paese molisano, quella di un papà che ha un figlio che soffre di convulsioni febbrili: nell'incertezza di sapere se il bimbo avesse il Covid o meno, si è messo in viaggio con la famiglia sotto la neve, tra problemi alla macchina e ansia per le condizioni del bimbo, poi curato a...

Per salvare le Torri di Varano servirebbe un bonus Federico II

Per salvare le Torri di Varano servirebbe un bonus Federico II

La torre grande e quella piccola di Ischitella nel Foggiano sono tra le più antiche di tutto il Gargano. Parti di questi monumenti sono crollate, il restauro è complicato dal fatto che la proprietà è pubblico-privata. Ci vorrebbe un bonus Federico II dice Pinuccio, che grazie alle testimonianze ci racconta di una petizione per salvare le torri. Per ora però la struttura pericolante della piccola è stata solo recintata. L'inviato si rivolge così a Comune, Sovrintendenza, Ministero…

Cerignola, novità per il canale che bolle tra scarichi abusivi

Cerignola, novità per il canale che bolle tra scarichi abusivi

Pinuccio ci ha fatto conoscere il canale Lagrimaro di Foggia, ostruito da rifiuti, tra acqua che bolliva e scarichi abusivi. Ci sono novità? Sì, sarebbero stati stanziati 4 milioni di euro dalla Regione per la bonifica. Sarano creati una vasca di laminazione e un tombino, per togliere il liquame e rintracciare gli abusi ambientali. Il Procuratore capo di Foggia disse che era già stato individuato uno scarico illegale. Una volta ripulito il corso d'acqua, le indagini proseguiranno…

«Salvini fai Pen», si dice così in Francia?

«Salvini fai Pen», si dice così in Francia?

Matteo Salvini, interpretato da Dario Ballantini, è con la finta Marine Le Pen per fare il giro di Roma in sella a uno scooter. Il vicepremier vorrebbe guidare, ma la deputata francese non glielo lascia fare perché vuole essere lei al comando dell'Europa. E tra i selfie davanti al Colosseo e le passeggiate tra i monumenti, i due sugellano il loro amore su un lucchetto. Poi il ministro dei Trasporti esprime un desiderio: essere sempre legato a Marine. E lei lo accontenta

Festival di Sanremo, i

Festival di Sanremo, i "Conti" non tornano

La rubrica "Rai Scoglio 24" parla del Festival di Sanremo: è stato infatti ufficializzato il nome di Carlo Conti come direttore artistico e conduttore della kermesse per il 2025 e anche per il 2026. Secondo Pinuccio i "conti" però non tornano. L'inviato del tg satirico ha scoperto infatti che la convenzione scade tra un anno e si chiede quindi come abbia fatto la Rai a contrattualizzare l'anchorman per due anni, pagandolo tra l'altro con i nostri soldi

I politici di nuovo bimbi tra cacchine, pannolini e palloncini

I politici di nuovo bimbi tra cacchine, pannolini e palloncini

«Sarebbe bello tornare bambini per un giorno», riflette il leader del Movimento 5 Stelle. Lo seguono a ruota Matteo Salvini, Matteo Renzi, Carlo Calenda, Giorgia Meloni ed Elly Schlein in questa canzone nostalgica. C'è chi vorrebbe gonfiare di nuovo i palloncini, chi stare tutto il tempo sul passeggino, chi tornare a parlare con la T e la lingua davanti. E altro ancora. Highlander Dj rivela a tempo di musica i loro inconfessabili desideri

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Pinuccio racconta una storia paradossale riguardante terreni privati mai espropriati, su cui sono state costruite la diga Camastra e opere accessorie, la sentenza che dispone il loro abbattimento, il ripristino dello stato dei luoghi e un risarcimento ai proprietari, che però l'ente condannato è impossibilitato a pagare. Tuttavia, l'Agenzia delle Entrate chiede ai proprietari il 3% della somma che non hanno ancora ricevuto

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Pinuccio nonostante lo sciopero (quello dei pullman, non quello dei giornalisti) arriva a Palazzo San Macuto, dove si riunisce la vigilanza Rai. Sui 7 milioni presunti di televoti non conteggiati a Sanremo servirà un supplemento d'indagine con Tim, seppur tardivo. E sullo "spot" delle scarpe? Per l'ad Roberto Sergio l'attore americano ha compiuto una violazione. E Amadeus? Non ha pronunciato la frase che è lo spot della marca?

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Gli scivoloni del ministro Gennaro Sangiuliano da Times Square al Premio Strega

Gli scivoloni del ministro Gennaro Sangiuliano da Times Square ...

"Ho ascoltato le storie espresse nei libri finalisti e sono tutte storie che ti prendono e che ti fanno riflettere. Proverò a leggerli". Così parlò il ministro Gennaro Sangiuliano, giurato al Premio Strega nel luglio scorso. La conduttrice Geppi Cucciari colse al balzo la dichiarazione ribattendo: "Ah, non li ha letti? Proverà quindi ad andare oltre la copertina…". Rivediamo lo scambio in un video che contiene anche l'uscita su una famosa piazza"di"New"York...

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

use DateTime;