Cosenza, novità sulla discarica abusiva

Jimmy Ghione è tornato a Cosenza per parlare di nuovo della discarica abusiva che un signore aveva creato in un campo, in cui gettava e incendiava di tutto. Il nostro inviato aveva anche fatto segnalazione ai Carabinieri. Ora ci sono delle novità, come ci racconta il Tenente Colonnello Adolfo Mirabelli, Comandante NIPAAF Carabinieri Forestali di Cosenza

Jimmy Ghione è tornato a Cosenza per parlare di nuovo della discarica abusiva che un signore aveva creato in un campo, in cui gettava e incendiava di tutto. Il nostro inviato aveva anche fatto segnalazione ai Carabinieri. Ora ci sono delle novità, come ci racconta il Tenente Colonnello Adolfo Mirabelli, Comandante NIPAAF Carabinieri Forestali di Cosenza

26/11/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Strage all'Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente a Jimmy Ghione

Strage all'Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente ...

«Dovreste ringraziarmi che mi sono messo in mezzo, ho evitato una strage». È così che un dipendente (da oltre 40 anni) dell'Agenzia delle Entrate di Roma 6 (Eur Torrino) parla del barista-aggressore che aveva minacciato di "prendere un coltello e ammazzare" Jimmy Ghione e il suo cameraman. L'inviato è tornato sul luogo del misfatto per vendere (per finta) caffè "nero" e stampare fotocopie in bianco e "nero" ai dipendenti in entrata.

Il bar dell'Agenzia delle entrate non fa scontrini: per Ghione e la troupe botte, minacce e spintoni

Il bar dell'Agenzia delle entrate non fa scontrini: per Ghione ...

Jimmy Ghione si era già occupato nel 2018 del bar sito all'interno della sede dell'Agenzia delle entrate Eur 6 Torrino, a Roma, che incredibilmente - pur trovandosi in ufficio che si occupa proprio di tasse - non faceva gli scontrini ai clienti. Ci è tornato per vedere se qualcosa fosse cambiato e questa volta è andata pure peggio: scontrini zero, o quasi, e in compenso botte, spintoni e minacce: "Prendo il coltello e vi ammazzo" è la frase rivolta a Ghione e alla sua squadra dal ...

Miracolo, la pubblicità non c'è più. Doppio miracolo: riappare!

Miracolo, la pubblicità non c'è più. Doppio miracolo: riappare!

Jimmy Ghione torna a Ponte Milvio, a Roma, dove è accaduto un miracolo laico: la pubblicità sulla facciata della chiesa, di cui aveva parlato in un recente servizio, è improvvisamente sparita. Merito di Striscia? Quel che è certo è che la facciata che ora si vede sembra perfetta, né sembra aver bisogno di restauri.Ma, all'improvviso, quando si credeva che stessero sparendo i ponteggi, ecco una nuova pubblicità. Ma alla facciata non lavora nessuno.

Vittime di uranio impoverito che chiedono giustizia, legge Scanu e un vivo morto per lo Stato

Vittime di uranio impoverito che chiedono giustizia, legge Scanu ...

Jimmy Ghione si reca a Roma per affrontare una questione delicata sulle vittime di uranio impoverito: 500 i morti e più di 8000 mila i malati. Confrontandosi con il Dott. Domenico Leggiero, il Tg satirico è l'unico che ha rivolto lo sguardo al problema, ovvero riconoscere vittime del dovere anche i malati e i deceduti per causa uranio impoverito e ottenere giustizia grazie alla proposta di legge Scanu per la tutela dei caduti. Inoltre, viene affrontato lo strano caso di un morto per lo ...

Roma, case allagate e senza riscaldamento: 150 famiglie esasperate

Roma, case allagate e senza riscaldamento: 150 famiglie esasperate

Jimmy Ghione si trova a Roma per mostrare le condizioni in cui vivono circa 150 famiglie. Gli appartamenti del Comune a loro assegnati sono senza acqua (soprattutto ai piani alti) e riscaldamento e alcuni tubi scoppiano allagando le stanze e portando a innumerevoli problematiche. Il nostro inviato si reca da Massimiliano Umberti (Presidente del IV municipio di Roma) per cercare soluzioni e ridare dignità a questi cittadini e alle loro abitazioni

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per Ghione e la troupe botte, minacce e spintoni

Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per ...

Jimmy Ghione si era già occupato nel 2018 del bar sito all'interno della sede dell'Agenzia delle entrate Eur 6 Torrino, a Roma, che incredibilmente - pur trovandosi in ufficio che si occupa proprio di tasse - non faceva gli scontrini ai clienti. Ci è tornato per vedere se qualcosa fosse cambiato e questa volta è andata pure peggio: scontrini zero, o quasi, e in compenso botte, spintoni e minacce: "Prendo il coltello e vi ammazzo" è la frase rivolta a Ghione e alla sua squadra dal ...

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente a Jimmy Ghione

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente ...

«Dovreste ringraziarmi che mi sono messo in mezzo, ho evitato una strage». È così che un dipendente (da oltre 40 anni) dell'Agenzia delle Entrate di Roma 6 (Eur Torrino) parla del barista-aggressore che aveva minacciato di "prendere un coltello e ammazzare" Jimmy Ghione e il suo cameraman. L'inviato è tornato sul luogo del misfatto per vendere (per finta) caffè "nero" e stampare fotocopie in bianco e "nero" ai dipendenti in entrata.

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle borseggiatrici di Milano

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle ...

Tessere sanitarie, patenti, carte d'identità, portafogli (svuotati), abbonamenti Atm: è il "tesoretto" ritrovato da Valerio Staffelli in diverse stazioni della metropolitana di Milano. L'inviato ha consegnato tutto alla Polizia, per permettere alle forze dell'ordine di rintracciare i proprietari. Finisce con le botte e gli insulti a Staffelli e a sua collaboratrice, prima innaffiata di tè freddo e poi spinta a forza giù dal treno.

use DateTime;