Curarsi da soli, funziona?

La medicina fai da te è sempre più diffusa. Secondo una ricerca diffusa dal Censis in collaborazione con Assosalute, il 73,4% degli italiani è convinto che in caso di piccoli disturbi ci si possa curare da soli. Una pratica che molti sostengono di preferire per rapidità e perché convinti di conoscersi meglio di come potrebbe fare un estraneo, ovvero il medico. Le patologie ricercate sono le più disparate, ma la conclusione è la stessa: online si trovano rimedi non verificati, poco accurati rispetto al caso specifico e quindi pericolosi. Marco Camisani Calzolari ci spiega perché fare attenzione.

La medicina fai da te è sempre più diffusa. Secondo una ricerca diffusa dal Censis in collaborazione con Assosalute, il 73,4% degli italiani è convinto che in caso di piccoli disturbi ci si possa curare da soli. Una pratica che molti sostengono di preferire per rapidità e perché convinti di conoscersi meglio di come potrebbe fare un estraneo, ovvero il medico. Le patologie ricercate sono le più disparate, ma la conclusione è la stessa: online si trovano rimedi non verificati, poco accurati rispetto al caso specifico e quindi pericolosi. Marco Camisani Calzolari ci spiega perché fare attenzione.

25/10/2019

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

Matilde Brandi e Anna Pettinelli sono tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è di Simona Ventura e Paola Perego per il loro discutibile tributo a Renzo Arbore. Il secondo gradino se lo aggiudica invece Arisa per la sua esibizione dove sembra un po' distratta e le cade addosso la scenografia. Mentre il primo posto è di una band finlandese che si dimostra una vera... scoperta

use DateTime;