Gli errori e le cadute (dalla bici) della tv italiana

Un carosello delle gaffe più esilaranti della televisione italiana: dalla cotonatissima Giovanna Botteri che a Storie Italiane racconta un poco convincente aneddoto su Papa Benedetto XVI, a Simona Branchetti del Tg5 che storpia in modo buffo il nome della più importante fiera di hi-tech del mondo, fino a Piergiorgio Giacovazzi che ci parla di ciclismo con dietro uno sfondo "particolare".

Un carosello delle gaffe più esilaranti della televisione italiana: dalla cotonatissima Giovanna Botteri che a Storie Italiane racconta un poco convincente aneddoto su Papa Benedetto XVI, a Simona Branchetti del Tg5 che storpia in modo buffo il nome della più importante fiera di hi-tech del mondo, fino a Piergiorgio Giacovazzi che ci parla di ciclismo con dietro uno sfondo "particolare".

09/01/2023

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
San Gennaro ministro della Cultura e quelle orecchie da lupo

San Gennaro ministro della Cultura e quelle orecchie da lupo

Le segnalazioni giunte in redazione ci fanno scoprire un errore speciale di Licia Colò a proposito di Mozart, Monica Gasparini che a Studio aperto parla di 1500 persone "arrostate" (?). Il Tg3 cambia nome e santo al ministro della Cultura, che diventa San Gennaro (è Sangiuliano). Anna Falchi confonde le colonne sonore di due grandi film italiani, La vita è bella e Amarcord, al Tg2 un inquietante Enzo Arceri con orecchie da lupo.

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;