Pistoiese, allarme arancione: chi pagherà i debiti della squadra?

Chiara Squaglia è nella sede della gloriosa squadra toscana (ha giocato un anno in serie A), ora in serie D, per incontrare Maurizio De Simone, ex garante del trust "Orange" proprietario della società sportiva. De Simone è già stato coinvolto nel crack del Trapani, ma ora promette di saldare tutto entro la fine dell'anno. Sarà vero?

Chiara Squaglia è nella sede della gloriosa squadra toscana (ha giocato un anno in serie A), ora in serie D, per incontrare Maurizio De Simone, ex garante del trust "Orange" proprietario della società sportiva. De Simone è già stato coinvolto nel crack del Trapani, ma ora promette di saldare tutto entro la fine dell'anno. Sarà vero?

28/02/2024

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

Chiara Squaglia torna a occuparsi della sciamana che dice di poter curare il cancro con un macchinario, a suo dire, miracoloso. Dopo i servizi di Striscia la donna ha inviato dei messaggi intimidatori alla mamma di Massimo, deceduto dopo aver rifiutato le cure mediche. Ecco i vocali che l'uomo aveva inviato ai suoi amici quando si era affidato a lei e la testimonianza del dottor Francesco De Rosa, oncologo dell'istituto romagnolo per lo studio dei tumori

Contratti da portieri, lavoro da guardie: nuove segnalazioni

Contratti da portieri, lavoro da guardie: nuove segnalazioni

Chiara Squaglia torna a occuparsi di Mattioli Sicur Group, una società che secondo diversi segnalatori farebbe contratti da portieri o addetti a indagini commerciali, costringendo poi i dipendenti a lavorare come guardie, con mansioni di vigilanza o anti-taccheggio. L'azienda aveva reagito al servizio del 14 novembre 2022 licenziando i lavoratori che per primi si erano rivolti a Striscia e rifiutandosi di rispondere alle domande dell'inviata. Che però dopo la messa in onda ha ricevuto ...

Chirurgia estetica, la dottoressa (abusiva) che viene dalla Russia

Chirurgia estetica, la dottoressa (abusiva) che viene dalla Russia

Chiara Squaglia è a Milano per seguire la storia di una donna russa che si autodefinisce dottoressa in cosmetologia e che dice di essersi laureata a Rostov. Tra i trattamenti che pratica: russian lips (ovviamente), rinofiller e rimodellamento glutei. Ma i dottori extracomunitari non possono lavorare in Italia se non dopo aver superato precisi controlli e inoltre la signora opera in uno studio e non in un ambulatorio medico come stabilisce la legge. Intervengono i carabinieri e…

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;