Rinnovo del contrassegno per disabili, il paradosso

Per la burocrazia italiana un disabile permanente deve rinnovare il contrassegno per l'auto ogni cinque anni presentando un certificato del medico che attesti che la condizione di disabilità non è variata. Capitan Ventosa cerca di capire il perché di questo paradosso

Per la burocrazia italiana un disabile permanente deve rinnovare il contrassegno per l'auto ogni cinque anni presentando un certificato del medico che attesti che la condizione di disabilità non è variata. Capitan Ventosa cerca di capire il perché di questo paradosso

26/03/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Lo strano caso del ponte progettato a metà

Lo strano caso del ponte progettato a metà

Capitan Ventosa si trova a San Benedetto Po (provincia di Mantova) per parlarci della curiosa situazione che riguarda due ponti limitrofi. Il primo, quello vecchio, è stato costruito negli anni Sessanta, ma chiuso ai mezzi pesanti perché giudicato poco sicuro; il secondo, quello nuovo, si ferma a metà strada, perché i 30 milioni stanziati dalla Regione coprivano la costruzione di metà struttura. Un problema che provoca non pochi disagi

Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare nome

Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare ...

Capitan Ventosa si trova a Isernia perché una madre esasperata dalle lungaggini burocratiche italiane ha chiesto il suo aiuto. Il figlio, infatti, nato in Polonia e ormai residente in Italia, ha voluto cambiare nome adattandolo all'italiano, ma mentre in Polonia la pratica è già stata evasa, lo stesso non è avvenuto in Italia. Dopo sei mesi di raccomandate e richieste, l'intervento di Striscia risolve il problema

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;