News

Auguri Valentino! 90 anni di un’icona (anche di Striscia)

Il 90esimo compleanno di Valentino Garavani non può passare inosservato. Conosciuto semplicemente come Valentino, è ad oggi uno degli stilisti italiani che ha segnato la storia della moda nel nostro Paese.
Fin da piccolo affascinato dal mondo scintillante di lustrini e tessuti pregiati, è stato subito stregato dalla bravura della stilista vogherese Ernestina Salvadeo, sua concittadina.

Da Voghera a Milano, fino ad arrivare alla scuola di Stilismo de La Chambre Syndacale de la Couture, la sua carriera è da subito stata costellata da grandi soddisfazioni: risale agli anni Cinquanta, nella Capitale, il suo ruolo di assistente di Emilio Schueberth, lo stilista delle dive nel periodo della dolce vita.
È però a Barcellona, durante la visione in un teatro della Carmen, che Valentino si innamora del colore rosso, innalzandolo nel mondo della moda a simbolo di eleganza imperturbabile.

Dive, first lady e modelle di tutto il mondo hanno voluto che fosse lui a vestirle; tra queste ricordiamo: Jackie Kennedy, Claudia Schiffer, Naomi Campbell, Julia Roberts, Luisa Ranieri e Anne Hathaway.

Vero e proprio sacerdote del Made in Italy, Valentino ha contribuito in maniera decisiva a costruire l’immagine della moda italiana di alta classe, invidiata in tutto il mondo.

Personaggio eclettico ma sempre riservato ed elegante, è stato per lungo tempo interpretato all’interno di Striscia la Notizia dall’imitatore e attore Dario Ballantini che ha saputo ironizzare con maestria la particolare voce dello stilista, con la quale ha parlato a tantissimi personaggi dello star system italiano.
Iconico è l’incontro, avvenuto il 21 febbraio 2007, nel quale Valentino ha incontrato un altro grande stilista del panorama italiano: Giorgio Armani.

Nel servizio si vede il nostro Valentino che gira in Triennale a Milano, in occasione della mostra sui trent’anni di successi di Armani, chiedendo agli ospiti una pernacchia telefonica per un suo “nemico”.

Finalmente riesce ad intercettare Giorgio, il protagonista dell’evento, e può chiedergli cosa ne pensa delle fatidiche chiamate.