News

Leasing “dopati”: dopo i servizi di Striscia, condannati gli ex vertici di Hypo Bank

Leasing “dopati”: dopo i servizi di Striscia, condannati gli ex vertici di Hypo Bank

Leasing “dopati”: dopo i servizi di Striscia, condannati gli ex vertici di Hypo Bank

Fu truffa quella operata dalle sei persone della Hypo Alpe Adria Bank che tra il 2004 e il 2013 rivestivano ruoli di rilievo ai danni dei clienti che stipularono con loro contratti di leasing a tasso variabile e che si ritrovarono con gli interessi gonfiati con il tempo.

A dirlo è il Tribunale di Udine, che ha emesso la sentenza dopo quattro ore di camera di consiglio.

L’inchiesta era scattata dopo i servizi di Striscia la notizia del 2013 che raccontavano di come l’allora direttore generale Lorenzo Di Tommaso avesse architettato il meccanismo di “doping” sistematicamente applicato ai leasing.

Per lui i giudici hanno stabilito infatti la pena più alta, calcolata in 5 anni e 6 mesi di reclusione.

Le altre cinque persone, che all’epoca ricoprivano ruoli apicali sono state condannate a 3 anni e 7 mesi.

La sentenza, inoltre, ha riconosciuto il risarcimento dei danni, da liquidarsi in separata sede, a favore di tutte le parti civili.

La Guardia di Finanza, incaricata di condurre le indagini, aveva calcolato in 88.134.000 di euro i rincari applicati ai 54.568 contatti alterati.

Questo l’ultimo servizio che riguardava la Hypo Alpe Adria Bank di cui ci eravamo occupati.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
2000 euro di cauzione, ma dei lavori con l'ecobonus non c'è ancora traccia

2000 euro di cauzione, ma dei lavori con l'ecobonus non c'è ...

Moreno Morello torna a parlarci del superbonus 110%. Pare infatti che un'azienda di Rimini, La Ngc, chiedesse una cauzione di 2000 euro ai cittadini che volevano aderire all'ecobonus affidandosi a dei professionisti per la parte amministrativa e quella edilizia (cauzione che poi doveva essere restituita). Peccato che ad essersi affidati alla Ngc siano stati in molti e che sia passato parecchio tempo senza alcun avvio dei lavori nella maggior parte dei casi

Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Moreno Morello torna con una nuova puntata di "Malattie aberranti" per aiutarci a capire come funziona il sistema legato alla vendita online di integratori "miracolosi" per qualsiasi patologia. Attraverso un vero e proprio labirinto di siti internet che vengono riempiti di informazioni commerciali, anche millantando efficacia inesistente e rubando l'immagine di personaggi famosi. Il problema è che cliccando per acquistare i loro prodotti si viene indirizzati su altri ...

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Moreno Morello torna a parlare della società immobiliare che rivendeva le case sottocosto anche a rate senza mutui e interessi. La Reef annuncia la svolta di diventare instant: no compromessi o attesa, si va direttamente al rogito. Ma i vecchi clienti che sono ancora in attesa di un accordo risolutivo e della restituzione dei loro risparmi? La società dice di voler trovare una soluzione entro giugno 2023. Ma saranno al sicuro questi soldi nelle loro casse?

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella rete

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella ...

Torna la rubrica "Malattie aberranti" di Moreno Morello, dove i protagonisti sono gli sciacalli del marketing online che sfruttano impropriamente l'immagine di personaggi famosi per vendere presunti prodotti curativi e miracolosi. Dopo Fedez e Vanessa Incontrada, questa volta a essere stato usato a sua insaputa è la star dei virologi Matteo Bassetti - testimonial di una lunga serie di prodotti naturali (antiparassitari, antifungini, antidolorifici, cardiotonici, ecc.), tra cui Reduslim, ...