ULTIMI VIDEO

News

Masterchef: niente Tapiro d’oro per Striscia

Nessun Tapiro d’oro per Striscia la notizia. La recente sentenza sul processo civile fra Stefano Callegaro, Magnolia e gli altri cinque concorrenti di Masterchef non tocca il Tg satirico di Antonio Ricci che non ha partecipato al processo né come parte, né come testimone, nonostante quanto avrebbe potuto riferire. Striscia la Notizia ha fatto il suo mestiere, come è stato già deliberato nel procedimento penale vinto su querela del Callegaro e in cui il giudice penale ha riconosciuto il legittimo esercizio del diritto di cronaca e critica da parte del programma. Le numerose testimonianze che Striscia ha trasmesso sull’attività svolta da Callegaro per conto della Knorr hanno quindi convinto anche il giudice penale. Leggendo il regolamento che testualmente recitava : «I partecipanti non devono essere cuochi professionisti e non devono lavorare attualmente o aver lavorato in passato per più di sei mesi continuativamente e a fronte di compensi (in denaro o in natura) con mansioni di cuoco o aiuto cuoco o apprendista cuoco in una cucina professionale presso qualsiasi struttura di ristorazione (ristoranti, trattorie, pizzerie, osterie, agriturismi, mense, servizi di catering, cucine di ricerca o test per aziende del settore alimentare e non, scuole alberghiere…)» Striscia, era ed è convinta che il concorrente non abbia rispettato tale vincolo. Infatti, le numerose testimonianze raccolte fra i colleghi di Callegaro descrivono il suo lavoro per la Knorr (durato un paio di anni) come un impegno dedicato alla preparazione di specialità per illustrare l’utilizzo di nuovi prodotti destinati al mercato della ristorazione professionale.