News

Questa sera a Striscia, altri promoter confermano le pressioni subite da Salzano&co

Questa sera a Striscia, altri promoter confermano le pressioni subite da Salzano&co

Questa sera a Striscia, altri promoter confermano le pressioni subite da Salzano&co

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Max Laudadio torna a parlare dell’organizzazione dei concerti live in Italia e delle principali società che li organizzano: Friends & Partners Group di Ferdinando Salzano, Vivo Concerti (dove lavora la moglie di Salzano, ndr), Vertigo e Di and Gi, controllate da CTS Eventim. Tutte indagate da Agcm per abuso di posizione dominante, attraverso azioni di boicottaggio e ritorsioni nei confronti di società concorrenti.
 

Dopo la nota stampa del 15 maggio, in cui TicketOne e CTS Eventim dichiaravano di voler agire in sede penale nei confronti di Valeria Arzenton, Laudadio torna dall’imprenditrice del Gruppo Zed che aveva denunciato per prima a Strisciale pressioni subite da Ferdinando Salzano.
 

Arzenton dichiara: «Sono rimasta veramente basita dall’apprendere da organi di stampa che ci sia in arrivo una denuncia a mio carico. In ogni caso, ben venga anche questa cosa perché sarò ben lieta di mettere a disposizione delle autorità richiedenti tutti gli atti, tutte le denunce che ho anche depositato presso l’Agcm e di collaborare per mettere luce e, spero, anche di porre fine a questa drammatica situazione». Poi continua: «Penso che questo sia un atto strumentale e soprattutto intimidatorio perché, fatalità, capita proprio quando cominciavano a parlare alcuni colleghi promoter dopo i nostri appelli, i miei in particolare».
 

Dopo le denunce della signora contro Salzano&Co., infatti, qualche promoter aveva dato la propria testimonianza aStriscia, come Roberto Iacobino. Ora, in seguito all’uscita sulla stampa della presunta denuncia che sarebbe dovuta arrivare alla Arzenton, alcuni promoter raggiunti al telefono da Laudadio sembrano riluttanti a parlare, altri invece raccontano.
 

Uno confida: «Premetto che io con Salzano sono anni che non lavoro più dopo una miriade di porcate che ha fatto, con dei meccanismi contrattuali che ti portano a perdere soldi. Comunque vada a finire, tu perdi soldi, anche se fai il pieno. Io stesso ho subito dei ricatti allucinanti, uno bello tosto da Salzano: fattura da 386.000 euro. Per avere i soldi devi penare per mesi, devi chiedere l’elemosina e cose di questo genere. Mi ha messo davvero in mezzo a una strada».
 

Un altro promoter dice: «Noi viviamo costantemente situazioni di sopruso, diktat allucinanti. Tutto quello che ti ha detto Valeria (Arzenton ndr) te lo confermo in toto. Io sto fuori di quasi 400.000 euro». Laudadio gli chiede: «Salzano deve tanti soldi a tante persone?» e lui risponde: «Sì, ma non li dà perché non li vuole dare. Tra i miei colleghi c’è chi è fallito, chi ha dovuto ipotecare casa».

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Sentenza TicketOne, nuovi risvolti

Sentenza TicketOne, nuovi risvolti

Max Laudadio torna a occuparsi del Gruppo CTS Eventim-TicketOne, formato da Vertigo, Vivo Concerto Di and Gi e la Friends and Partners di Ferdinando Salzano perché l'Agcm ha completato il suo lavoro sanzionando il gruppo per abuso di posizione dominante, ma all'interno di questo procedimento si è costituita come parte lesa anche un'associazione di consumatori: ecco perché e cosa ci ha rivelato l'avvocato Monica Multari di Movimento Consumatori

Organizzazione concerti, la sentenza dell'Antitrust

Organizzazione concerti, la sentenza dell'Antitrust

Striscia la notizia torna a occuparsi dell'organizzazione dei concerti live in Italia: una sentenza dell'Antitrust ha confermato quanto documentato da Striscia e sanzionato il gruppo CTS Eventim-TicketOne (che controlla la Friends & Partners di Ferdinando Salzano) con una multa di oltre 11 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Una sentenza storica che però apre una serie di interrogativi sul ruolo della Rai, che proprio alla F&P di Salzano ha ...

Concerti annullati, l'Antitrust boccia i voucher

Concerti annullati, l'Antitrust boccia i voucher

Pinuccio torna a parlarci delle lamentele dei consumatori che hanno acquistato biglietti di concerti che sono stati annullati o rimandati a data da destinarsi e per i quali gli organizzatori hanno stanziato i famosi voucher. Negli ultimi giorni l'Antitrust si è detta contraria a questa pratica, prevista nel decreto Cura Italia, ma in contraddizione con la normativa europea che consentirebbe al consumatore di scegliere tra voucher o rimborso. Il nostro Pinuccio, inoltre, approfondisce un ...

Concerti, tutti gli show rimandati al 2021

Concerti, tutti gli show rimandati al 2021

Assomusica ha annunciato che tutti i concerti previsti per quest'estate sono ufficialmente rimandati al 2021. La notizia ha generato un po' di malcontento tra i fan di Claudio Baglioni che aveva in previsione uno show alle Terme di Caracalla per giugno. In molti infatti preferirebbero un rimborso del biglietto, ipotesi che per il momento non viene contemplata dagli organizzatori che hanno risolto la questione rendendo validi i biglietti acquistati per quest'anno come titolo d'accesso per ...