News

Striscia la notizia, le dichiarazioni di una testimone di giustizia che, dopo aver denunciato la mafia, non viene protetta dallo Stato

Striscia la notizia, le dichiarazioni di una testimone di giustizia che, dopo aver denunciato la mafia, non viene protetta dallo Stato

Striscia la notizia, le dichiarazioni di una testimone di giustizia che, dopo aver denunciato la mafia, non viene protetta dallo Stato

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Margherita Landa, imprenditrice edile di Partinico (Palermo) e testimone di giustizia, racconta la sua drammatica storia a Stefania Petyx.

Grazie alla testimonianza di Margherita Landa, nel 2013 scattarono due importanti operazioni antimafia che portarono all’arresto di ben 53 persone. Da allora l’imprenditrice e suo marito Filippo hanno continuato a ricevere numerosi atti intimidatori (tra cui danni ai macchinari e proiettili a casa), ma solo al marito è concessa una scorta. Il paradosso però è che la protezione è fornita esclusivamente all’interno dei confini del Comune di residenza. Impossibile quindi per la coppia sentirsi al sicuro, anche perché la maggior parte delle persone che avevano denunciato è tornata in libertà.

Gravi anche le ripercussioni per la loro impresa: la quantità di lavoro infatti è diminuita e, come se non bastasse, l’azienda è misteriosamente scomparsa dall’elenco delle imprese di fiducia del Ministero delle infrastrutture che dà diritto a partecipare ai bandi per le opere pubbliche.

L’inviata di Striscia si era già occupata della scarsa protezione dello Stato nei confronti di un altro testimone di giustizia nel servizio andato in onda il 21 gennaio scorso.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Catania-Palermo, l'autostrada impossibile: cantieri infiniti e gincane tra corsie e carreggiate

Catania-Palermo, l'autostrada impossibile: cantieri infiniti ...

Stefania Petyx si occupa di una piaga autostradale nota come la Catania-Palermo, un percorso di 200 km che ora è diventato il tratto per un'avventura di 5 ore. Infatti, dopo 40 anni, sono iniziati per l'autostrada (ormai anziana), i lavori per riqualificarla e renderla più funzionale. Peccato che siano iniziati improvvisamente e tutti insieme, così da far diventare la tratta ormai impercorribile, un videogame dalle mille deviazioni con problematiche come allagamenti e lunghe code

Bagni pubblici inesistenti a Palermo, la soluzione sono i bar

Bagni pubblici inesistenti a Palermo, la soluzione sono i bar

Stefania Petyx si trova a Palermo per parlarci di un problema "pubblico". Nel capoluogo siciliano, infatti, i vespasiani sono perlopiù chiusi o lasciati al più completo degrado. Una questione che riguarda non solo i palermitani, ma soprattutto i tanti turisti che ormai affollano la città. La nostra inviata è andata a sondare il terreno con le guide e i baristi costretti a sopperire alla mancanza del Comune ed è riuscita a strappare una promessa al sindaco Lagalla