ULTIMI VIDEO

News

Striscia la notizia sulle guide turistiche che non parlano italiano

Dopo il servizio del Tg satirico, presentata un'interrogazione al Senato.

Il senatore Gian Marco Centinaio (Lega Nord) ha presentato un’interrogazione al Ministro dei beni culturali e del turismo partendo dall’inchiesta di Striscia la notizia del 16 novembre 2017. Il servizio riguardava le agenzie autorizzate dalla Regione Toscana che rilasciavano le abilitazioni di guida turistica e accompagnatore turistico senza un’adeguata selezione. In molti casi, persino a soggetti che non conoscevano neppure una parola di italiano. Nell’interrogazione si legge che «il solo Comune di Firenze, nei primi 10 mesi del 2017, ha rilasciato 719 tesserini, più del doppio rispetto ai 325 rilasciati tra il 2014 ed il 2016, nonché 252 tesserini di guide turistiche, rispetto ai 368 rilasciati tra il 2014 ed il 2016; il turismo è un settore strategico per l'economia italiana e rappresenta una vera eccellenza verso la quale deve essere posta la massima attenzione». Centinaio prosegue: «Si chiede di sapere: quali iniziative di competenza il Ministro intenda adottare per garantire che l'esercizio di guida turistica e di accompagnatore turistico siano svolti solo ed esclusivamente da personale qualificato e abilitato; se non ritenga necessario implementare le risorse ai fini di maggior controllo sulla regolarità delle autorizzazioni rilasciate sul territorio, prevedendo nel caso specifico opportune iniziative per l'annullamento delle abilitazioni accordate senza il rispetto dei requisiti professionali previsti dalle norme vigenti».