A Licata è emergenza erosione costiera

Stefania Petyx è in provincia di Agrigento, dove la spiaggia sta scomparendo insieme ad abitazioni e attività. Negli anni sono spartiti oltre 150 metri di spiaggia, tutto per colpa del porto turistico che pare sia stato allungato eccessivamente. Il problema del porto affligge anche altre parti della Sicilia, isola che vive di turismo

Stefania Petyx è in provincia di Agrigento, dove la spiaggia sta scomparendo insieme ad abitazioni e attività. Negli anni sono spartiti oltre 150 metri di spiaggia, tutto per colpa del porto turistico che pare sia stato allungato eccessivamente. Il problema del porto affligge anche altre parti della Sicilia, isola che vive di turismo

23/05/2024

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Catania e la talpa ferma da 4 anni sotto il palazzo crollato

Catania e la talpa ferma da 4 anni sotto il palazzo crollato

A gennaio 2020 crollò un edificio dove c'era il cantiere metro: sotto passava una grande scavatrice, chiamata "talpa". A causa della voragine il palazzo, ritenuto pericoloso, era stato sgomberato. Da 4 anni otto famiglie sono senza casa né cose, come ci racconta Stefania Petyx: il giudice che ha archiviato l'inchiesta ha parlato di "imprevisto geologico", nessuno risarcirà. Ma l'aspetto che ha dell'incredibile riguarda la talpa: perché è ancora ferma lì sotto?

Sono minorenne, è un problema se prendo qualcosa da bere?

Sono minorenne, è un problema se prendo qualcosa da bere?

Contro la vendita di alcol ai minori continua l'impegno della nostra Stefania Petyx. Sono sempre di più a Palermo i casi di cronaca con bande di ragazzini fuori controllo che fanno danni in città, anche se sono aumentati i controlli dopo i servizi di Striscia. L'inviata fa allora un sopralluogo nei locali più frequentati della movida palermitana e catanese, ma quello che scopre non è rassicurante nonostante le vecchie promesse. Troverà qualche eccezione?

Il corso online che impegna i vigili del fuoco durante i roghi

Il corso online che impegna i vigili del fuoco durante i roghi

Stefania Petyx ci ha raccontato che a luglio scorso, mentre la Sicilia bruciava, 130 vigili del fuoco erano impegnati in un corso online: 57mila ettari divorati dagli incendi, tra vittime e migliaia di persone fuori casa. Ora si profila lo stesso scenario, con chi potrebbe difenderci dalle fiamme seduto davanti a un computer per diventare caposquadra. E il personale in servizio verrà spremuto. L'inviata ha così scritto a Ministero e Regione per evitare che il corso si svolga d'estate

Da Musica & Legalità

Da Musica & Legalità "solo supporto organizzativo alla beneficenza"

Stefania Petyx torna a occuparsi del festival Musica & Legalità. Ci eravamo chiesti dove fossero finiti i progetti benefici promossi dalla madrina del festival Valeria Grasso e finanziati tramite raccolta fondi online. Nel servizio il fratello Vincenzo Grasso, che organizza l'evento musicale con altri soci, ci spiega che i fondi per la beneficenza provenivano dalla raccolta dell'associazione Contra, non dagli incassi del festival: la sua società ha dato solo supporto organizzativo

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

Vietato innaffiare le piante e lavare le auto a Palermo: la Regione ha chiesto lo stato di emergenza per siccità. Che fare? Tra le soluzioni proposte c'è quella dei dissalatori. Peccato che sull'isola ne esistessero già tre, due dei quali fuori uso - come ci spiega Stefania Petyx - e che mezzo secolo fa Gela vantasse l'impianto più grande d'Europa: non funziona nemmeno quello ma ogni anno costa 10 milioni di euro ai siciliani

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Stefania Petyx e il bassotto ci aggiornano su diversi casi siciliani che sembrano risolti o in via di soluzione, anche grazie a Striscia: l'aumento di stipendio dei parlamentari regionali (bloccato), il porto canale di Mazara del Vallo (finalmente dragato), il palazzetto dello sport di Cefalù (sarà riaperto), la stazione dell'Orsa a Cinisi. L'albero Falcone verrà salvato e la buca stradale vicino alla cattedrale è stata chiusa

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare

Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare

Marco Camisani Calzolari ci parla dei gadget in vendita online che fanno cose incredibili sfruttando la fisica e la tecnologia. Come il device che contiene un ferro fluido che crea forme pazzesche in funzione del suono che sente, o la bobina di Tesla che riproduce microfulmini a ritmo di musica. Per non parlare della tavola periodica che contiene campioni degli elementi o il giardino zen con la palla magnetica che tratteggia piste sulla sabbia. E altro ancora

Roma, candidati civetta ne abbiamo?

Roma, candidati civetta ne abbiamo?

Roberto Lipari è davanti a Montecitorio per parlarci in modo satirico di una "truffa" legale, quella del candidato civetta. Un politico famoso che raccoglie tantissimi voti come se dovesse andare lui al Parlamento europeo una volta eletto. Ma al suo posto ci sarà il primo dei non eletti, per molti uno sconosciuto. L'inviato ne scova uno (in realtà un suo collega travestito), mentre tenta di "truffare" i passanti. Poi raccoglie la testimonianza di una sua "vittima"...

Corruzione tra i vip? C'è chi accetta anelli e bracciali

Corruzione tra i vip? C'è chi accetta anelli e bracciali

Ogni giorno in Italia, tra scandali e tangenti, c'è qualcuno che fa regali e qualcun altro che in cambio fa piaceri. Aggirandosi per uno dei tanti eventi dell'estate romana, Enrico Lucci chiede ad attrici, produttori e giornalisti se qualcuno abbia mai cercato di corromperli. Tra gli altri rispondono Nadia Bengala, Demetra Hampton, Arianna Cigni (che risponde affermativamente), Veronica Ursida, Valerio Scanu, Simona Izzo e Ricky Tognazzi

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Insulti e minacce ad Abete dal venditore di olio fake

Napoli, Luca Abete torna a parlarci di extravergine di oliva contraffatto. C'è pure un venditore all'ingrosso di un clamoroso prodotto fake, una miscela sospetta di olio di semi, che lavorerebbe nei ristoranti come chef. Ci si chiede: con quale condimento preparerà la sua frittura? L'inviato lo cerca per saperne di più sulla sua attività di smercio di bottiglie con l'etichetta di un noto marchio falsificata. Ma l'uomo lo accoglie in maniera tutt'altro che pacifica

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Campobasso, la metro leggera dal costo pesante non parte

Per coprire con una metropolitana leggera i 41 chilometri tra Matrice e Bojano sono state costruite ex novo tre stazioni, oltre a quelle restaurate. Ma nonostante la spesa di oltre 22 milioni di euro tutto è fermo, come ci racconta Pinuccio, anche perché nel piano di spesa non sono stati previsti i treni. Inoltre il tracciato insiste sulla tratta Campobasso-Termoli, che di fatto è chiusa. Perché? Serviva un bacino di soli 5 passeggeri al giorno per una spesa annua di 2 milioni di euro

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all’orizzonte

Andiamo con Chiara Squaglia a Torino dove un rivenditore di auto avrebbe venduto, in pronta consegna, vetture mai consegnate. Uno dei clienti avrebbe sborsato 20mila euro, sostenuto spese legali e comprato un altro mezzo per spostarsi. Il paradosso? Il signor Donato, che non l'ha mai rimborsato e che nel frattempo ha allargato il business, gli avrebbe chiesto i "danni morali" se avesse diffuso in Internet il servizio di Striscia!

use DateTime;