Censura cinese

Come sarebbe una vita senza Google, WhatsApp, Facebook? Sembra impossibile anche solo immaginare oggi di fare a meno di certi social e siti. Eppure ci sono posti nel mondo dove tutto questo non è possibile, perché i governi bloccano l'accesso a tutto ciò che non è gradito. In altri Paesi, invece, esiste un controllo così capillare in rete, per cui tutto ciò che si scrive o si cerca è monitorato in modo da poter prendere provvedimenti qualora non sia ritenuto consono. Il più grande esempio di censura online? La Cina. Marco Camisani Calzolari ci spiega come esercita il suo controllo.

Come sarebbe una vita senza Google, WhatsApp, Facebook? Sembra impossibile anche solo immaginare oggi di fare a meno di certi social e siti. Eppure ci sono posti nel mondo dove tutto questo non è possibile, perché i governi bloccano l'accesso a tutto ciò che non è gradito. In altri Paesi, invece, esiste un controllo così capillare in rete, per cui tutto ciò che si scrive o si cerca è monitorato in modo da poter prendere provvedimenti qualora non sia ritenuto consono. Il più grande esempio di censura online? La Cina. Marco Camisani Calzolari ci spiega come esercita il suo controllo.

14/03/2019

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare

Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare

Marco Camisani Calzolari ci parla dei gadget in vendita online che fanno cose incredibili sfruttando la fisica e la tecnologia. Come il device che contiene un ferro fluido che crea forme pazzesche in funzione del suono che sente, o la bobina di Tesla che riproduce microfulmini a ritmo di musica. Per non parlare della tavola periodica che contiene campioni degli elementi o il giardino zen con la palla magnetica che tratteggia piste sulla sabbia. E altro ancora

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
L'arresto di Martino Tamburrano

L'arresto di Martino Tamburrano

Pinuccio torna oggi a parlare di Martino Tamburrano, ex Presidente della provincia di Taranto, arrestato insieme ad altri dirigenti a proposito dell'inchiesta sulle autorizzazioni per l'ampliamento di una discarica di Grottaglie. Uno dei dirigenti arrestati è Lorenzo Natile, dirigente al Comune di Massafra quando Tamburrano era sindaco. Due persone dal legame apparentemente indissolubile, anche quando si tratta di indagini e misure cautelari, come ci spiega il nostro inviato.

Top 10 Video

tutti i video
Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Re Carlo è tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è invece di Francesco Paolantoni nei panni di uno chef un po'pasticcione. Il secondo gradino se lo aggiudica il pretendente Fabio di Uomini e donne che pretende di avere ragione e viene sgridato da Maria De Filippi. Il primo posto è infine del Papa che assiste con entusiasmo e trasporto all'esibizione di Luciano Ligabue

use DateTime;