Droga in appartamento sotto gli occhi di un bambino

Vittorio Brumotti si trova a Seriate (Bergamo) dove un intero quartiere è in mano agli spacciatori, tra sentinelle e pusher che garantiscono un via vai continuo di droga, persino sotto gli occhi di un bambino. Il nostro inviato ha documentato l'intervento dei Carabinieri

Vittorio Brumotti si trova a Seriate (Bergamo) dove un intero quartiere è in mano agli spacciatori, tra sentinelle e pusher che garantiscono un via vai continuo di droga, persino sotto gli occhi di un bambino. Il nostro inviato ha documentato l'intervento dei Carabinieri

29/09/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Caivano, il supermercato della droga è sempre aperto

Caivano, il supermercato della droga è sempre aperto

Vittorio Brumotti torna a Caivano (Napoli), uno dei ghetti dello spaccio più violenti e inaccessibili d'Europa - diverse volte oggetto dei servizi del tg satirico - e scena dell'orribile stupro che poche settimane fa ha riempito notiziari e quotidiani di tutta Italia. E vi trova, nonostante le retate, un supermercato della droga sempre attivo. L'inviato assiste al blitz dei Carabinieri che smantella un "bancomat della droga" e trova grandi quantità di cocaina, pistole, ...

Napoli, smantellata la cappella del clan dopo il servizio di Striscia

Napoli, smantellata la cappella del clan dopo il servizio di ...

Dopo l'incursione di Vittorio Brumotti, le forze dell'ordine hanno smantellato l'edicola votiva (e abusiva) dedicata a esponenti dei clan camorristici deceduti. Teatro della vicenda il rione Conocal nel quartiere Ponticelli, zona di Napoli tormentata da degrado e criminalità. Racconta Brumotti: «Nei pressi della cappella è stata trovata una pistola, lì vicino un fucile a canne mozze, altre due pistole e munizioni».

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Diamoci un taglio, una ciocca di capelli che fa la differenza

Diamoci un taglio, una ciocca di capelli che fa la differenza

L'assurda morte di Mahsa Amini, uccisa a Teheran perché non indossava correttamente il velo, ha scatenato diverse proteste contro la polizia in Iran e nel resto del mondo. Rajae ha partecipato alla manifestazione organizzata di fronte all'ambasciata iraniana di Roma e ha aderito al gesto simbolico di tagliarsi una ciocca di capelli per sensibilizzare sulla libertà di scelta delle donne. Ma cosa ne penseranno gli islamici della capitale?

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;