Famiglie sfollate a Catania per i lavori della metro

Stefania Petyx raccoglie la testimonianza di alcune famiglie che hanno dovuto abbandonare le loro case in seguito al crollo di un palazzo nel centro storico di Catania causato dai lavori della metro. Situazione diventata ancora più insostenibile ora che è entrato in vigore il decreto del Governo per l'emergenza Coronavirus e che le famiglie sono costrette alla quarantena in soluzioni di fortuna

Stefania Petyx raccoglie la testimonianza di alcune famiglie che hanno dovuto abbandonare le loro case in seguito al crollo di un palazzo nel centro storico di Catania causato dai lavori della metro. Situazione diventata ancora più insostenibile ora che è entrato in vigore il decreto del Governo per l'emergenza Coronavirus e che le famiglie sono costrette alla quarantena in soluzioni di fortuna

30/03/2020

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Stefania Petyx e il bassotto ci aggiornano su diversi casi siciliani che sembrano risolti o in via di soluzione, anche grazie a Striscia: l'aumento di stipendio dei parlamentari regionali (bloccato), il porto canale di Mazara del Vallo (finalmente dragato), il palazzetto dello sport di Cefalù (sarà riaperto), la stazione dell'Orsa a Cinisi. L'albero Falcone verrà salvato e la buca stradale vicino alla cattedrale è stata chiusa

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

All’Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

Matilde Brandi e Anna Pettinelli sono tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è di Simona Ventura e Paola Perego per il loro discutibile tributo a Renzo Arbore. Il secondo gradino se lo aggiudica invece Arisa per la sua esibizione dove sembra un po' distratta e le cade addosso la scenografia. Mentre il primo posto è di una band finlandese che si dimostra una vera... scoperta

use DateTime;