I nuovi mostri

In prima posizone un bacio pepato

In prima posizone un bacio pepato

25/12/2018

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Le freddure mostruose del geologo contro il riscaldamento globale

Le freddure mostruose del geologo contro il riscaldamento globale

Ai "Nuovi mostri" una nuova classifica di momenti televisivi più o meno memorabili, dalla cantante Annalisa che sfonda la barriera autostradale dopo che Amadeus le annuncia al telefono che parteciperà a Sanremo alla gag malriuscita del tifoso che porta all'inviato di Sportitalia Tancredi Palmeri una confezione di farina (a Lisbona un tale aveva mostrato alla sua telecamera un sacchetto di misteriosa polverina bianca). Ma come le battute che si scambiano Mario Tozzi e Francesco ...

Fiorello e Biggio eco-vandali: finisce a torte in faccia

Fiorello e Biggio eco-vandali: finisce a torte in faccia

Nel nuovo episodio dei "Nuovi mostri" una carrellata di mostruosità televisive che comprende una Mara Venier messa a sedere dal colpo della strega, una Nunzia De Girolamo stonatissima, lo scambio di vocali imbarazzanti (e falsi) tra Ilary Blasi e Alvin e alcune rivelazioni sorprendenti sulle abitudini alimentari di Mauro Corona. Mentre a "Viva Rai 2" i conduttori al posto dei monumenti decidono di imbrattare lo schermo dei loro telespettatori.

Si alza o non si alza? Il dibattito politico rievoca

Si alza o non si alza? Il dibattito politico rievoca "Drive In"

"I nuovi mostri" raccoglie i migliori momenti peggiori della televisione italiana, da Simona Ventura e Paola Perego che duettano con Al Bano su "Felicità" vestite da panino e bottiglia di vino al "pirla patentato" (parola di Tancredi Palmeri) che agita un sacchetto pieno di polvere bianca davanti alle telecamere di Sportitalia. Con una chicca: la citazione di "Drive In" nel piano di un dibattito tv tra Giorgio Mulè e Pier Luigi Bersani.

Ariete e aquila laziale: siamo ai

Ariete e aquila laziale: siamo ai "Nuovi mostri" o allo zoo?

Il meglio del peggio della televisione in versione XL: dieci momenti tv da rivedere, dall'ennesima canzone stonata di Perego/Ventura (ma c'è anche uno straziante Massimiliano Ossini che fa a pezzi Perdere l'amore) all'ennesima folle esibizione di Wes P. a Lo show dei record. E per finire, due momenti imbarazzanti: la cantante Ariete a cui chiedono qual è il suo segno zodiacale (indovinate un po'…) e una trasmissione locale sulla Lazio in cui i conduttori finiscono a terra.

Con Pio e Amedeo, il funerale di Gerry Scotti è tutto da ridere

Con Pio e Amedeo, il funerale di Gerry Scotti è tutto da ridere

"Nuovi mostri", una carrellata di momenti di televisione ai confini dell'incredibile, dal momento "ospizio" di Domenica In con Mara Venier e alcuni anziani intrattenitori, alla gaffe a luci rosse di un cameriere di "Quattro ristoranti", fino alla gag di "Felicissima sera" in cui si inscena un improbabile estremo rito per il popolarissimo conduttore. Ma si scherza solo per far pubblicità a una ditta di pompe funebri di Foggia!

Per l'ambiente il Mago Forest ci mette la faccia (e il resto)

Per l'ambiente il Mago Forest ci mette la faccia (e il resto)

Nei "Nuovi mostri" una fantastica carrellata di eccessi televisivi: l'imbarazzante acuto di Claudio Baglioni con i Cugini di Campagna, la confessione a cuore aperto di Bianca Balti su quel dettaglio maschile che la attrae irresistibilmente, la performance di Saverio Raimondo da cui Luca Barbarossa prende le distanze e il lato B del Mago Forest che non avremmo mai voluto vedere. Con un finale dedicato a Sergio Friscia da parte di Roberto Lipari e Fiorello.

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata

Top 10 Video

tutti i video
Insulti e minacce per Brumotti davanti allo striscione per il rapinatore “martire”

Insulti e minacce per Brumotti davanti allo striscione per il ...

L'inviato è tornato a Napoli dove si poteva vedere un murale in memoria di Ugo Russo, il 15enne dei Quartieri Spagnoli ucciso nel 2020 durante un tentativo di rapina, e diventato una sorta di eroe-martire locale. Il dipinto sul muro è stato cancellato, ma al suo posto è spuntato uno striscione: "Giustizia per Ugo Russo". Brumotti, che è lì con il deputato di Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Borrelli viene accolto dal padre di Russo, che lo insulta: ...

use DateTime;