La Netflix della cultura, un flop?

Pinuccio torna a parlare di cultura, occupandosi di un'altra invenzione del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini. Parliamo di ItsArt, meglio conosciuta come la "Netflix della cultura italiana". Progetto costato quasi 20 milioni di soldi pubblici più fondi privati. Peccato che gli iscritti siano solo poco più di 50mila

Pinuccio torna a parlare di cultura, occupandosi di un'altra invenzione del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini. Parliamo di ItsArt, meglio conosciuta come la "Netflix della cultura italiana". Progetto costato quasi 20 milioni di soldi pubblici più fondi privati. Peccato che gli iscritti siano solo poco più di 50mila

25/10/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Maggioni e il suo (non) conflitto di interessi: il caso del documentario

Maggioni e il suo (non) conflitto di interessi: il caso del documentario

A Rai Scoglio24 Pinuccio risponde a Monica Maggioni che ha minacciato di querelare Striscia la notizia per il servizio del 24 marzo 2023 in cui si parla di un presunto conflitto di interessi della direttrice del Tg1. Ci si riferisce a società di produzione- a lei riconducibili - che hanno collaborato con la Rai con filmati andati in onda negli spazi giornalistici di cui lei era responsabile. E ripesca un documentario: "Out of Tehran" del 2011, co-prodotto da Mediakite e Rai ...

Il (non) conflitto di interessi di Monica Maggioni direttrice Tg1

Il (non) conflitto di interessi di Monica Maggioni direttrice ...

Pinuccio di "Rai Scoglio 24" torna a indagare su un possibile conflitto di interessi in cui sarebbe coinvolta la giornalista Monica Maggioni, attualmente alla direzione del Tg1. Secondo un'interrogazione in Vigilanza Rai, quattro società di produzione video riconducibili a Monica Maggioni hanno collaborato con la tv di Stato fornendo documentari andati in onda proprio negli spazi giornalistici di cui lei era responsabile. Ma per Viale Mazzini è tutto normalissimo.

Associazioni per l'integrazione contro Soumahoro: fare chiarezza

Associazioni per l'integrazione contro Soumahoro: fare chiarezza

Pinuccio torna a occuparsi dell'onorevole con gli stivali Abubakar Soumahoro per raccogliere l'appello di altre associazioni di africani che reclamano spiegazioni sul suo operato. «Vogliamo sapere dove siano finite quelle risorse e chiediamo che la magistratura faccia chiarezza», dice Ablaye Seye dell'associazione Teranga A.I.P, che svela a Pinuccio che, da quando è scoppiato il caso che lo vede coinvolto, Soumahoro nei ghetti di Foggia non si farebbe più vedere.

Milano-Cortina 2026, le Olimpiadi dei figli, nipoti, amici di…

Milano-Cortina 2026, le Olimpiadi dei figli, nipoti, amici di…

Pinuccio si occupa dei giochi olimpici invernali assegnati all'Italia nel 2026: nella Fondazione che li organizza ci sono molti che hanno cognomi noti e tanti che hanno un passato in politica: a destra, a sinistra o al centro. Qualche esempio? Lorenzo La Russa, figlio di Ignazio La Russa, Antonio Marano, ex presidente di Rai Pubblicità ed ex sottosegretario, e Marco Francia, candidato in passato con Forza Italia. E anche Livia Draghi, nipote dell'ex premier Mario Draghi. Interpellata, la ...

Boccia rivela: «Mazzarano non entrerà nella Direzione PD»

Boccia rivela: «Mazzarano non entrerà nella Direzione PD»

Pinuccio torna a occuparsi del consigliere regionale pugliese Michele Mazzarano che, nonostante una condanna per corruzione elettorale, è appena stato nominato nella Direzione nazionale del Partito democratico. Pinuccio è andato a chiedere ai nuovi vertici se il codice etico del PD permette una nomina come questa e il senatore Francesco Boccia gli rivela, in esclusiva, che Mazzarano non entrerà in Direzione perché «ha preferito anche lui attendere il terzo grado di giudizio».

Via libera alla multa alla Rai per la pubblicità occulta a Sanremo

Via libera alla multa alla Rai per la pubblicità occulta a Sanremo

Pinuccio è davanti alla sede dell'Agcom nel giorno in cui l'agenza decide che multerà la Rai per un importo che potrebbe arrivare fino a 250.000 euro. Multa che tanto pagheremo noi contribuenti con i soldi del canone. Nello specifico, l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deciso di sanzionare Rai1 per 12 episodi di pubblicità non segnalata e per l'utilizzo di Instagram in occasione della scorsa edizione del Festival della canzone italiana.

Pinuccio e la missione impossibile del mutuo alla Soumahoro

Pinuccio e la missione impossibile del mutuo alla Soumahoro

Pinuccio torna a occuparsi dell'onorevole Aboubakar Soumahoro e del mutuo di 270mila euro erogato all'ex sindacalista a fronte di un reddito lordo di circa 9mila euro dichiarati nel 2022 e circa 24mila l'anno precedente. Ma è possibile ottenere un mutuo di questo genere con un reddito così basso? Pinuccio ha mandato un attore nella stessa banca dell'ex sindacalista ma non ce l'ha fatta. Come avranno fatto Aboubakar e la moglie?

I dubbi di Pinuccio su Sanremo finiscono in Parlamento

I dubbi di Pinuccio su Sanremo finiscono in Parlamento

L'inviato di "Rai Scoglio 24" torna a occuparsi delle polemiche post Sanremo, sul contratto (c'è o non c'è? Chi l'ha visto?) tra Chiara Ferragni e la Rai, sull'utilizzo delle immagini del backstage del Festivale e sulla possibile pubblicità occulta a Instagram da parte di Amadeus. Il senatore Maurizio Gasparri alle telecamere di Striscia dice di aver presentato un'interrogazione al Ministro delle Imprese e del Made in Italy per avere chiarimenti. Che succederà?

Un'altra offerta non Rai per organizzare il Festival di Sanremo

Un'altra offerta non Rai per organizzare il Festival di Sanremo

Pinuccio di Rai Scoglio 24 torna a occuparsi del festival della canzone italiana per lanciare la notizia di una seconda offerta per il Festival: l'ipotesi bando da parte del Comune diventa sempre più probabile. Arriva da StaGe!, coordinamento nazionale delle imprese, lavoratori, artisti, musicisti, tecnici ed operatori del settore spettacolo indipendente. Intanto, un sondaggio del sito Money.it conferma: il 67% dei votanti è favorevole a togliere il Festival di Sanremo alla Rai.

Sprechi Rai, il logo di Sanremo lo fa una società esterna

Sprechi Rai, il logo di Sanremo lo fa una società esterna

A Rai Scoglio24 Pinuccio torna a indagare sugli sprechi (e non solo) della tivù di Stato e a pochi giorni dal Festival di Sanremo rivela un curioso retroscena sul logo della kermesse: nonostante regista e direttore artistico (Amadeus) avessero gradito le grafiche proposte dalla Rai, il direttore della Comunicazione e il direttore Intrattenimento Stefano Coletta hanno deciso di far rifare il lavoro a una società esterna. Perché?

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Ercolano, il caso dei loculi assegnati in cambio di favori

Ercolano, il caso dei loculi assegnati in cambio di favori

Luca Abete torna a occuparsi del caso della dipendente a luci rosse del Comune di Ercolano che dal suo ufficio si spogliava via webcam su un sito per adulti perché ha delle nuove rivelazioni. La signora, infatti, ha inconsapevolmente diffuso una sua conversazione in cui parla di pratiche per agevolare l'assegnazione di loculi (anche occupati abusivamente) in cambio di soldi e regalie. Il nostro inviato incontra il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, per informarlo di quest'altro illecito

Top 10 Video

tutti i video
Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per Ghione e la troupe botte, minacce e spintoni

Il bar dell’Agenzia delle entrate non fa scontrini: per ...

Jimmy Ghione si era già occupato nel 2018 del bar sito all'interno della sede dell'Agenzia delle entrate Eur 6 Torrino, a Roma, che incredibilmente - pur trovandosi in ufficio che si occupa proprio di tasse - non faceva gli scontrini ai clienti. Ci è tornato per vedere se qualcosa fosse cambiato e questa volta è andata pure peggio: scontrini zero, o quasi, e in compenso botte, spintoni e minacce: "Prendo il coltello e vi ammazzo" è la frase rivolta a Ghione e alla sua squadra dal ...

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente a Jimmy Ghione

Strage all’Agenzia delle Entrate? La denuncia del dipendente ...

«Dovreste ringraziarmi che mi sono messo in mezzo, ho evitato una strage». È così che un dipendente (da oltre 40 anni) dell'Agenzia delle Entrate di Roma 6 (Eur Torrino) parla del barista-aggressore che aveva minacciato di "prendere un coltello e ammazzare" Jimmy Ghione e il suo cameraman. L'inviato è tornato sul luogo del misfatto per vendere (per finta) caffè "nero" e stampare fotocopie in bianco e "nero" ai dipendenti in entrata.

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle borseggiatrici di Milano

Il “cimitero” di documenti e carte di credito delle ...

Tessere sanitarie, patenti, carte d'identità, portafogli (svuotati), abbonamenti Atm: è il "tesoretto" ritrovato da Valerio Staffelli in diverse stazioni della metropolitana di Milano. L'inviato ha consegnato tutto alla Polizia, per permettere alle forze dell'ordine di rintracciare i proprietari. Finisce con le botte e gli insulti a Staffelli e a sua collaboratrice, prima innaffiata di tè freddo e poi spinta a forza giù dal treno.

use DateTime;