Roma, il barista no scontrini strizza l’occhio ai carabinieri

Jimmy Ghione torna al Tribunale Civile di Roma, dove c'è un bar in cui non sempre vengono emessi gli scontrini. L'inviato intercetta il proprietario del bar, padre del cassiere e dice di aver lasciato «un attimo» suo figlio in cassa. Ma è proprio vero? E poi: perché il figlio cassiere faceva l'occhiolino carabinieri che hanno scortato immediatamente l'inviato e la troupe del tg satirico fuori dal tribunale?

Jimmy Ghione torna al Tribunale Civile di Roma, dove c'è un bar in cui non sempre vengono emessi gli scontrini. L'inviato intercetta il proprietario del bar, padre del cassiere e dice di aver lasciato «un attimo» suo figlio in cassa. Ma è proprio vero? E poi: perché il figlio cassiere faceva l'occhiolino carabinieri che hanno scortato immediatamente l'inviato e la troupe del tg satirico fuori dal tribunale?

03/05/2023

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Barche arenate a Rio Martino, problemi anche per l'indotto

Barche arenate a Rio Martino, problemi anche per l'indotto

Jimmy Ghione torna come il suo alter ego Indiana Ghiones a Rio Martino (Latina) dove i pescatori avevano chiesto il suo intervento per l'impossibilità di uscire dal porto canale. Dopo l'intervento di Striscia è stato effettuato un piccolo dragaggio: la situazione è migliorata per un po' ma ora tutto è tornato come prima e il problema riguarda anche alberghi, campeggi e altre realtà dell'indotto turistico di una località che fronteggia Ponza e Palmarola

Roma, tassisti furbetti esigono più del doppio dagli stranieri

Roma, tassisti furbetti esigono più del doppio dagli stranieri

Efficace esperimento di Jimmy Ghione: prendendo come tratta di riferimento quella tra piazza San Pietro e la stazione Termini, circa 5 chilometri, la troupe di Striscia analizza il comportamento di diversi tassisti, di fronte alle richieste di preventivo di un gancio giapponese. Se la tariffa equa da tassametro si aggira attorno ai 20 euro, in molti arrivano a chiederne 45-48, rigorosamente cash. Ma quando l'inviato va a chiedere spiegazione, chi è al volante si allontana frettolosamente

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Lo

Lo "Spaghetto di mais torbato, ricci di mare e porro bruciato" ...

Nella rubrica enogastronomica "Capolavori italiani in cucina" Paolo Marchi incontra Daniele Lippi del ristorante Acquolina, insegna gourmet all'interno dell'hotel The First Roma Arte. Lo chef propone la ricetta dello "Spaghetto di mais torbato, ricci di mare e polvere di porro bruciato", un piatto che unisce sapori delicati e sapori intensi, esaltati dal burro di malga e dal whisky, un esempio della sua cucina che mette al centro la curiosità e che sorprende con piatti ...

Staffelli smaschera un borseggiatore con il trucco della cartina

Staffelli smaschera un borseggiatore con il trucco della cartina

Valerio Staffelli è in pieno centro a Milano, zona corso Garibaldi, dove ritrova una vecchia conoscenza: un ragazzo specializzato nel "furto della cartina", ovvero una manovra per rubare oggetti di valore appoggiati sui tavolini dei bar coprendoli con una cartina geografica. Dopo aver filmato diversi tentativi di furti di smartphone messi in atto proprio da questo borseggiatore, Staffelli lo intercetta per chiedergli spiegazioni, ma lui prova a giustificarsi dicendo: «Tutto il ...

Brescia, al mercato dello sballo in vendita farmaci e ricette

Brescia, al mercato dello sballo in vendita farmaci e ricette

Max Laudadio è nella città lombarda, dove gli è stato segnalato un supermarket all'aperto di farmaci usati come droghe e di metadone. Basta un rapido giro per trovare di tutto, a prezzi bassi sono in vendita pasticche che possono causare seri danni e anche la morte. L'inviato poi incontra due ragazzi che lo invitano in un luogo sicuro dove possono fargli avere altre sostanze. Ma se ne parlerà in un prossimo servizio.

Top 10 Video

tutti i video
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

Il mistero del sito che vende prodotti non disponibili

Il mistero del sito che vende prodotti non disponibili

Max Laudadio torna a occuparsi del sito che vende televisori e frigoriferi. I clienti sono scontenti per la mancata consegna dei prodotti acquistati: dopo il nostro servizio alcuni sono stati rimborsati ma continuano ad arrivare segnalazioni. Secondo un suo ex socio il responsabile del sito vende cose che non sono disponibili. Il paradosso è che sulla home c'è il bollino "Le stelle dell'e-commerce" del Corriere della Sera nonostante la licenza di utilizzo del logo sia scaduta

use DateTime;